Formula E | Mexico City ePrix 2023: Jean-Éric Vergne il più veloce nelle FP1

Formula E
Tempo di lettura: 3 minuti
di Daniele Botticelli @DBDeiman
14 Gennaio 2023 - 00:37
Home  »  Formula E

Il due volte campione della Formula E apre la Sesaon 9 con il miglior tempo nelle FP1 davanti a Hughes e Sette Camara. Vandoorne 5° davanti a Mortara ed Evans, Rast e Rowland a muro.

La Season 9 di Formula E si è aperta sotto il segno di Jean-Éric Vergne, autore del miglior tempo nelle FP1 dell’ePrix di Città del Messico in 1:13.294, diventando il primo pilota a chiudere al comando una sessione di prove in un weekend di gara nell’era Gen3.

Il due volte della serie è emerso nel finale di sessione, al termine della quale ci sono stati numerosi cambi di leadership propiziati anche dal progressivo miglioramento della pista, con le vetture Gen3 che confermano la propria natura di essere monoposto molto più veloci delle precedenti Gen2. Il pilota francese, inoltre, è stato anche autore di un notevole salvataggio della propria vettura nella nuova chicane delle curve 8-9, riuscendo a salvarsi da un testacoda dopo essere arrivato con troppa velocità al punto di frenata.

Vergne precede il Rookie Jake Hughes, che ha iniziato il proprio primo weekend in Formula E con il secondo posto nelle FP1 a soli 96 millesimi di ritardo dalla vetta, confermando quanto di buono ha mostrato nei test pre-stagionali di Valencia. Alle sue spalle troviamo quella che è probabilmente la vera sorpresa di giornata ovvero Sergio Sette Camara, che inizia la propria avventura in NIO 333 con un ottimo terzo posto.

Il brasiliano precede per solo millesimo Pascal Wehrlein, vincitore qui l’anno scorso e autore del quarto tempo in questa sessione. Il pilota della Porsche precede i protagonisti assoluti della passata stagione, con il Campione del mondo in carica Stoffel Vandoorne che occupa la quinta posizione davanti ad Edoardo Mortara e Mitch Evans, formando così un terzetto di potenziali pretendenti al titolo raccolti in soli 54 millesimi.

Ottavo tempo per Jake Dennis davanti al proprio connazionale inglese Dan Ticktum, che conferma la buona base di partenza della NIO 333 con il nono tempo in questa FP1. Completa la Top10 della sessione Maximilian Günther, dominatore dei test pre-stagionali e che inizia il suo primo weekend con la Maserati con il decimo tempo nelle FP1.

Undicesimo tempo per René Rast, che ha concluso anzitempo la propria FP1 andando ad impattare contro il muro esterno della curva 19, la Peraltada e ultima curva del tracciato, danneggiando irrimediabilmente la sospensione posteriore destra. Il neo pilota della McLaren è riuscito a rientrare ai box attraversando la pista, prendendosi anche qualche rischio con le altre vetture che sopraggiungevano.

Dodicesimo tempo per Sam Bird con la seconda delle due Jaguar, protagonista di alcune escursioni alla prima curva dopo esser arrivato lungo in frenata; il pilota inglese precede due ex campioni della serie che per questa Season 9 hanno cambiato team come Lucas Di Grassi e Antonio Félix Da Costa, rispettivamente in 13° e 14° posizione ad un secondo circa di distacco dal tempo di Vergne.

In fondo alla classifica troviamo le due Envision Racing di Nick Cassidy e Sébastien Buemi in 16° e 17° posizione davanti alla neo coppia Nissan, con Sacha Fenestraz 18° davanti a Norman Nato. Completano la classifica tre piloti motorizzati Mahindra, ovvero le due ABT-Cupra di Nico Müller e Robin Frijns, e la Mahindra ufficiale di Oliver Rowland, ultimo e finito a muro alla chicane 8-9 in occasione del proprio ultimo giro lanciato, danneggiando fortemente il lato sinistro della propria vettura.

Classifica FP1 Mexico City ePrix 2023:

Formula E

Immagini: Twitter / DS Performance

Lascia un commento