Formula E | Mexico City ePrix 2023 – Anteprima

Formula EAnteprimeTop
Tempo di lettura: 8 minuti
di Daniele Botticelli @DBDeiman
11 Gennaio 2023 - 10:00
Home  »  Formula EAnteprimeTop

La nuova era della Formula E scatta a Città del Messico, con l’Autodromo Hermanos Rodriguez ad ospitare il round inaugurale della Season 9 e il conseguente debutto delle nuove vetture Gen3.

La Formula E è finalmente tornata! Dopo una lunga attesa, la Season 9 prenderà il via questo 14 gennaio con l’ePrix di Città del Messico all’Autodromo Hermanos Rodriguez, che per la prima volta in assoluto si presenta come round di apertura del campionato Full Electric.

La tappa messicana segna un momento molto importante per la storia della Formula E dato che coincide con il debutto ufficiale delle nuove vetture Gen3, che rappresentano una netta evoluzione delle precedenti vetture Gen2, protagoniste nelle ultime quattro stagioni della serie. Nonostante siano solamente all’inizio della loro storia, questa nuova monoposto ha già dimostrato di essere più performante di colei che l’ha preceduta raccogliendo anche molti pareri positivi da parte dei piloti che l’hanno provata in questo pre-campionato, consapevoli però di come lo sviluppo di questa vettura sia appena iniziato e che in futuro le prestazioni possono ancora migliorare.

La nuova era dal punto di vista delle monoposto ha portato con sé moltissimi cambiamenti anche tra le squadre, con nuove partnership tecniche e tantissimi cambi di casacca. Tutto diverso tranne in casa Jaguar, con la scuderia inglese che è stata l’unica a confermare la coppia piloti vista negli ultimi due anni con il vice-campione in carica Mitch Evans e Sam Bird, un duo di altissimo livello e che indubbiamente si candida a competere per le posizioni di vertice anche quest’anno.

La grande novità in casa Jaguar, però, è presente nella fornitura del proprio powertrain alla Envision Racing, che da quest’anno sarà il team clienti della casa inglese. Oltre al lato tecnico, un’altra grande novità in casa Envision è dettata dall’arrivo di Sébastien Buemi, alla ricerca di riscatto dopo due stagioni avare di soddisfazioni con l’obiettivo di tornare ai vecchi fasti vincenti; il campione della Season 2 sarà il nuovo compagno di squadra di Nick Cassidy, confermato per la sua terza stagione nella serie e reduce dalla prima vittoria in Formula E ottenuta l’anno scorso a New York.

Formula E
Stoffel Vandoorne, DS Penske, DS E-Tense FE23

Chi si presenta con ambizioni iridate è ovviamente il neonato team DS Penske, con il costruttore francese che dalla Season 9 va a sposare la causa della struttura di Jay Penske dopo la chiusura del proprio rapporto con la Techeetah. Il neonato sodalizio si presenta in grande stile con la coppia piloti sulla carta migliore del campionato, con il neo campione del mondo Stoffel Vandoorne che dopo l’addio di Mercedes dalla Formula E ha accettato la sfida di affiancare il due volte campione della serie Jean-Éric Vergne, rimasto in casa DS in quanto ambasciatore del marchio e reduce da un’ottima stagione in cui è tornato a lottare con il titolo nonostante abbia mancato l’appuntamento con la vittoria.

Un altro protagonista della passata stagione è stato Edoardo Mortara, terzo classificato nella passata Season 8 e che in questa stagione sarà l’uomo di punta della Maserati MSG Racing nella stagione d’esordio del marchio del “Tridente” in Formula E dopo la collaborazione stipulata con Venturi. Al fianco del pilota italosvizzero ci sarà Maximilian Günther, anche lui alla ricerca di riscatto dopo una stagione deludente e capace di essere il più veloce nei test pre-stagionali di Valencia.

Grandi novità anche in casa Porsche, dove al fianco del riconfermato Pascal Wehrlein è arrivato il campione della Season 6 Antonio Félix Da Costa, in uscita dalla DS Techeetah e campione del mondo in carica nella classe LMP2 del WEC. Come per la Jaguar, per la prima volta quest’anno Porsche avrà un team clienti che risponde al nome di Avalanche Andretti, che al riconfermato Jake Dennis ha accolto tra le proprie fila André Lotterer, proveniente proprio dal team ufficiale tedesco.

Un’altra nuova partnership tecnica che vedremo in questa stagione sarà quella tra la Nissan e la debuttante McLaren, che per la propria stagione d’esordio in Formula E disporrà del powertrain della casa giapponese. Nella Season 9 la Nissan si presenterà con una line up completamente stravolta dove figurano il rientrante Norman Nato e il debuttante Sacha Fenestraz, alla sua occasione per disputare una stagione completa dopo due anni trascorsi come pilota di riserva Jaguar. La McLaren, invece, ha acquistato la struttura messa in vendita dalla Mercedes campione in carica, riportando in Formula E René Rast e affiancandogli il Rookie Jake Hughes, che nei test di Valencia è parso subito a suo agio con la vettura Gen3.

Formula E

Un altro cambio di casacca che ha fatto molto rumore è stato il passaggio di Lucas Di Grassi alla Mahindra, andando a sposare la causa del team indiano dopo una stagione positiva in Venturi. Il campione della Season 3, nonché unico pilota ad aver disputato fin qui sempre presente in Formula E, sarà il nuovo compagno di squadra di Oliver Rowland, alla sua seconda stagione nel team.

In questa Season 9 Mahindra fornirà la propria powertrain al rientrante team ABT Sportsline, che ha accolto tra le proprie fila il marchio spagnolo Cupra e che ha dato vita ad una line up composta da piloti già noti tra le loro mura per via di passate esperienze, ovvero da Robin Frijns e Nico Müller, anche lui al ritorno in Formula E dopo una stagione di assenza. Chiudiamo il gruppo dei piloti protagonisti con la NIO 333, che ha accolto tra le proprie fila il brasiliano Sergio Sette Camara al fianco del riconfermato Dan Ticktum.

Formula E | Mexico City ePrix 2023 - Anteprima
AUTODROMO HERMANOS RODRIGUEZ, MEXICO – FEBRUARY 12: Pascal Wehrlein (DEU), Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric Andre Lotterer (DEU), Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric Winner , 1st position, , 2nd position, chequered flag during the Mexico City ePrix at Autodromo Hermanos Rodriguez on Saturday February 12, 2022 in Mexico City, Mexico. (Photo by Simon Galloway / LAT Images)

L’albo d’oro dell’ePrix di Città del Messico sorride a Di Grassi, l’unico capace di vincere due volte all’Autodromo Hermanos Rodriguez nelle sei edizioni dell’ePrix, in entrambi i casi in modo assolutamente incredibile: nel 2017 un cambio di vettura anticipato durante un periodo di Safety Car gli ha permesso di effettuare un undercut su tutti i suoi avversari che, unito poi ad un’ottima capacità di gestione dell’energia nella seconda parte di gara, si rivelò poi decisivo. Nel 2019, invece, il pilota brasiliano vinse al photofinish beffando Pascal Wehrlein sotto la bandiera a scacchi al termine di un duello durato tutta la gara, con l’allora pilota della Mahindra vittima del troppo consumo della propria batteria.

Per il pilota tedesco la beffa fu doppia anche per via di una penalità post gara dovuta ad un taglio di chicane effettuato all’ultimo giro che gli costò anche il podio, ma riuscirà poi a riscattarsi proprio nel 2022, dominando la gara e riuscendo ad ottenere la propria prima vittoria in carriera in Formula E, regalando alla Porsche il proprio primo successo nella serie arricchito anche dalla doppietta completata dal secondo posto di André Lotterer.

Gli altri vincitori presenti nell’albo d’oro dell’ePrix di Città del Messico sono Jerome D’Ambrosio, Daniel Abt e Mitch Evans: il primo ha ereditato la vittoria nel 2016 dopo la squalifica inflitta a Lucas Di Grassi e al termine di una serrata bagarre con Sébastien Buemi, il pilota tedesco vinse l’edizione del 2018 che lanciò Audi verso il titolo costruttori nella Season 4, mentre il neozelandese ha centrato il successo nel 2020.

Rispetto alla passata stagione, il layout utilizzato dalla Formula E all’Autodromo Hermanos Rodriguez ha subito un’ulteriore modifica, con l’aggiunta di una chicane dopo una curva 8 per motivi di sicurezza, dopo alcune lamentele provenienti dai team durante i test di Valencia. Oltre a modificare la lunghezza del circuito, portandola a 2,628 km e con 19 curve anziché 16, questa chicane ricorda molto quella utilizzata fino al 2019, che immetteva poi nel breve rettilineo precedente alla zona dello Stadio Foro Sol ma che è stata teatro di numerosi contatti e incidenti più pesanti.

Oltre al layout cambia anche la zona dell’Attack Mode, spostato di una curva e posto ora all’esterno della curva 15, l’ultimo tornantino verso sinistra nel giro dello Stadio Foro Sol prima di uscire per immettersi verso la mitica curva Peraltada verso destra, da percorrere in pieno arrivando poi al traguardo.

Come nelle ultime stagioni, la Season 9 di Formula E verrà trasmessa da Mediaset e Sky, che ne hanno i diritti tv anche per quest’anno. Per l’ePrix di Città del Messico, Mediaset trasmetterà solamente la gara live su Canale 20, garantendo però la trasmissione del resto delle sessioni sul proprio sito internet come da loro tradizione. Sky, invece, trasmetterà le qualifiche in diretta su Sky Sport Arena per poi proporre la gara sul canale 252 di Sky Sport. Le due sessioni di prove libere, come sempre, saranno visibili sul canale YouTube ufficiale della Formula E.

2023 Mexico City ePrix – Autodromo Hermanos Rodriguez
Season 9 – Round 1/16
14 gennaio 2023

Formula E | Mexico City ePrix 2023 - Anteprima

INFO CIRCUITO

RECORD

Giro gara: nuovo layout
Giro prova: nuovo layout
Vittorie pilota: 2 – Lucas Di Grassi
Vittorie team: 3 – Audi Sport ABT Schaeffler
Pole pilota: 2 – Pascal Wehrlein
Pole team: 2 – Mahindra Racing, TAG Heuer Porsche
Podi pilota: 2 – Sébastien Buemi, Lucas Di Grassi, Antonio Félix Da Costa
Podi team: 3 – Audi Sport ABT Schaeffler, e.Dams (2 come Renault e.Dams, 1 come Nissan e.Dams)

PROGRAMMA

Venerdì 13 gennaio

Sabato 14 gennaio

Immagini: FIA Formula E Media

Lascia un commento