Formula E | Mexico City ePrix 2022: Antonio Félix Da Costa si prende le FP2

Il campione della Season 6 di Formula E ottiene il miglior tempo nelle FP2 davanti a Lotterer e Vergne. In fondo Mortara e De Vries.

Antonio Félix Da Costa ha ottenuto il miglior tempo nelle FP2 dell’ePrix di Città del Messico di Formula E, terzo round della Season 8 della serie Full Electric.

Il pilota portoghese ha ottenuto la migliore prestazione in 1:07.345, migliorando di due decimi la miglior prestazione realizzata nelle FP1 al termine del suo tentativo lanciato a 250 kW di potenza massima, ovvero la classica simulazione del giro secco di qualifica che avviene al termine delle FP2. Alle sue spalle troviamo André Lotterer, che dopo aver chiuso le FP1 al comando occupa la seconda posizione per soli 41 millesimi di ritardo dal Campione della Season 6.

Jean-Éric Vergne conferma di trovarsi in un ottimo stato di forma con il terzo tempo nelle FP2, anche lui con un distacco inferiore al decimo dal suo compagno di squadra alla DS Techeetah. Anche Sébastien Buemi conferma quanto di buono fatto nella mattinata messicana con il quarto tempo nelle FP2, anche lui molto vicino alla vetta.

Leggermente più staccati i due piloti neozelandesi Nick Cassidy e Mitch Evans, rispettivamente in quinta e sesta posizione grazie agli ultimi tentativi lanciati, con il pilota della Jaguar, vincitore qui nel 2020, che è sembrato nettamente più performante rispetto a quanto fatto nelle FP1, nonostante sia stato vittima anche lui di una delle molteplici escursioni viste alla curva 1.

Pascal Wehrlein chiude in settima posizione davanti ad Oliver Rowland, buon ottavo con la Mahindra davanti al suo connazionale britannico Sam Bird, con Lucas Di Grassi a chiudere la Top10 in decima posizione. Top10 che vede esclusi grandi nomi del calibro di Jake Dennis, Stoffel Vandoorne e Maximilian Günther, che al termine delle FP2 occupano le posizioni che vanno dalla 11° alla 13°.

Oliver Askew è il migliore dei debuttanti, capace di ottenere il 14° tempo davanti all’altro esordiente Dan Ticktum, buon 15° con la NIO 333, mentre Antonio Giovinazzi non riesce a fare meglio della 18° posizione, con un ritardo inferiore ai nove decimi.

Sessione complicata per i due vincitori di Diriyah Edoardo Mortara e Nyck De Vries, solamente 19° e 20° al termine delle FP2. Il loro miglior tempo, però, è stato realizzato a 225 kW, ovvero non alla massima potenza consentita; in più, a Mortara è stato cancellato il proprio tentativo a 25o kW per una violazione dei track limits avvenuta in curva 16, vedendosi così privato di un tempo che l’avrebbe facilmente posto tra le prime posizioni della classifica. Mortara è stato poi autore di un lungo alla frenata di curva 5, generato dall’aver messo le ruote esterne sull’erba presente oltre la linea bianca.

Ultimo tempo per Sergio Sette Camara, autore di un testacoda negli ultimi secondi della sessione nella zona dello stadio, non riuscendo a completare il suo ultimo giro lanciato.

Classifica finale FP2:

Formula E

Immagini: Twitter / DS TECHEETAH & Formula E

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS