Formula E | Londra ePrix 2021, Gara 2, Evans: “Un podio inaspettato”

Seguono le dichiarazioni di Mitch Evans, terzo classificato nel secondo ePrix di Londra 2021

Mitch Evans è tornato sul podio in Formula E ottenendo il terzo posto nel secondo ePrix di Londra, tornando sul gradino più basso del podio dall’ePrix di Monaco.

Al via Evans è protagonista di un’accesa bagarre con Maximilian Günther, dalla quale però ne esce vincitore riuscendo a mantenere la quinta posizione dalla quale partiva.

Evans si mantiene saldamente in quinta posizione nella prima parte di gara, prima di perdere la posizione a favore di Günther in occasione della prima attivazione del suo Attack Mode, pochi istanti prima che la Safety Car facesse il suo ingresso in pista per l’incidente che ha visto Antonio Félix Da Costa finire K.O.

Alla ripartenza Evans perde anche un’altra posizione dopo che Di Grassi si è portato in testa passando per la pit lane quando il gruppo era dietro la Safety Car, ma Evans torna rapidamente davanti a Günther superandolo alla prima curva, forte degli ultimi minuti di durata del suo Attack Mode.

L’incidente tra Rowland e Vandoorne alla curva 10 apre il campo a Evans e Günther per guadagnare posizioni, ma i due vengono a contatto nel tornantino seguente dopo un lungo del neozelandese nella curva precedente, tradito forse dall’incidente avvenuto davanti a se; Günther si porta davanti, Evans cerca di riprendersi subito il maltolto tamponando però il pilota della BMW, danneggiando la propria ala anteriore.

Evans si ritrova così in quarta posizione, riuscendo a difendersi da Günther nonostante il tedesco disponga dell’Attack Mode, attivato per la prima volta dopo il caos della ripartenza.

Evans andando ad attivare il suo secondo Attack Mode a meno di dieci minuti dal termine: il neozelandese non perde tempo e va subito ad superare Robin Frijns per la quarta posizione, con una staccata molto profonda al tornantino della curva 10.

Nonostante la pressione di Frijns negli ultimi giri, Evans riesce a mantenere la quarta posizione, che con la squalifica a fine gara di Di Grassi si è tramutata nel terzo posto finale, che gli vale il quarto podio stagionale, tutti ottenuti con la terza posizione. Il pilota della Jaguar ora occupa l’ottava posizione in campionato con 75 punti, a 20 lunghezze di ritardo dal leader Nyck De Vries.

Evans ha commentato così la sua gara: “Un podio inaspettato per me, visto che a tratti pensavo davvero di essere fuori dalla gara. Non ho avuto un primo giro pulito, e dopo l’incidente tra Rowland e Vandoorne ho commesso un errore, Günther mi ha passato e ho fatto una mossa stupida contro di lui danneggiando la mia ala anteriore. Pensavo di essere fuori gara, ma con un po’ di fortuna il pezzo d’ala è volato via e sono stato in grado di continuare. Ho sbagliato l’attivazione del mio secondo Attack Mode e non ci potevo credere. Pensavo di averla regalata a Frijns, ma fortunatamente sono stato in grado di attivarlo in seguito e a fare una buona mossa su di lui per superarlo. É stata una gara bizzarra e sono un po’ sorpreso di essere sul podio, ma adesso andiamo a Berlino!”.

Fonte: Formula E Media

Immagini: Formula E

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM