Formula E | La Mini Electric Pacesetter è la nuova Safety Car

La prima vettura totalmente elettrica di Mini sarà la nuova Safety Car di Formula E a partire dalle gare di Roma.

Dopo sei stagioni e una gara la BMW non avrà più l’esclusiva in pista, ma lascia il proprio posto da Safety Car anche alla nuova Mini Electric Pacesetter. Il ruolo di vettura di sicurezza rimane sempre nelle mani del gruppo BMW, ma dal prossimo appuntamento a Roma, sarà la novità britannica tutta elettrica a guidare il gruppo nelle fasi di neutralizzazione, ma solo in determinati appuntamenti.

La Mini Electric Pacesetter, ispirata da John Cooper Works, è stata realizzata appositamente per la pista e rappresenta la più dinamica interpretazione di Mini in ambito elettrico. La vettura avrà alcuni tratti iconici di questo marchio come i fari circolari, ma anche diverse caratteristiche moderne, come l’alettone posteriore realizzato tramite la stampa 3D ottenuta con fibra di carbonio riciclata. Monterà cerchi da 18 pollici con pneumatici Michelin Pilot Sport.

Mini Electric Pacesetter
La nuova Mini Electric Pacesetter che farà da Safety Car in Formula E.

La vettura pesa circa 1.230 kg, approssimativamente 130 kg più leggera rispetto alla Mini Cooper SE, e sprigiona 135 kW e 280 Nm che le permettono di andare da 0 a 100 km/h in 6.7 secondi.

Così come la BMW i8 presente fino agli appuntamenti di Diriyah, in Arabia Saudita, anche la nuova Mini tutta elettrica sarà affidata al pilota Safety Car Bruno Correia.

Immagine di copertina: BMW Group Media Center

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS