Formula E | Diriyah ePrix 2022: Rowland si conferma al comando anche nelle FP2

Il pilota inglese della Mahindra chiude al comando anche la seconda sessione di prove libere davanti a Bird e Dennis. Indietro Evans e le Mercedes, Giovinazzi in ultima posizione.

Le FP2 dell’ePrix di Diriyah di Formula E si sono concluse allo stesso modo delle FP1, con Oliver Rowland autore del miglior tempo sul finale del turno. Il pilota inglese ha ottenuto la migliore prestazione durante il suo ultimo tentativo lanciato in 1:08.957, migliorando di oltre un secondo il suo tempo nella prima sessione di prove libere e continuando in modo impeccabile il suo primo weekend da pilota Mahindra.

Il pilota inglese ha ottenuto questa prestazione negli ultimi minuti del turno, traendo vantaggio anche dal progressivo miglioramento delle condizioni della pista con il passare dei minuti, tipico di ogni circuito cittadino presente nel calendario di Formula E. Alle spalle di Rowland troviamo altri due piloti inglesi ovvero Sam Bird e Jake Dennis, rispettivamente in seconda e terza posizione separati da soli 43 millesimi dalla prestazione record del loro connazionale.

Grande protagonista delle FP2 è stato anche Antonio Félix Da Costa, quarto con la DS Techeetah anche lui entro il decimo di distacco dalla miglior prestazione di Rowland. Robin Frijns ha chiuso in quinta posizione, emergendo sul finale del turno che ha visto la classifica in continua evoluzione fino all’esposizione della bandiera a scacchi.

A seguire troviamo Pascal Wehrlein e Jean-Éric Vergne, in sesta e settima posizione davanti a Nick Cassidy, tutti e tre raccolti in soli 83 millesimi. Più attardato Maximilian Günther, nono al suo primo appuntamento con la Nissan e.Dams e che in queste FP2 paga un ritardo di quattro decimi e mezzo dalla vetta. Oltre al pilota tedesco, chi ha fatto decisamente meglio rispetto alle FP1 è stato Oliver Askew, che chiude decimo a mezzo secondo di ritardo da Rowland affermandosi il migliore tra i debuttanti.

Sergio Sette Camara rimane fuori dalla Top10 per soli 6 millesimi, riuscendo però a mettersi alle spalle entrambe le Venturi di Edoardo Mortara e Lucas Di Grassi e l’altra Jaguar di Mitch Evans, 14° e con un ritardo di quasi sette decimi sia da Rowland che dal suo compagno di squadra in seconda posizione.

Sessione complicata ancora una volta per la Mercedes, con Stoffel Vandoorne in 16° posizione e Nyck De Vries in 18°; il Campione del mondo in carica è tornato in azione dopo l’incidente che lo ha visto protagonista all’inizio delle FP1, chiudendo il plotone dei piloti raccolti in un secondo. Dan Ticktum chiude la sessione al 19° posto, nonostante avesse anche accarezzato la terza posizione a pochi minuti dal termine, prima che gli altri migliorassero le proprie prestazioni. Chiude il gruppo Antonio Giovinazzi, 22° e ultimo con la sua Dragon Penske a +1.633 di ritardo dalla vetta.

La Formula E tornerà in azione alle h. 13:30 italiane per le qualifiche del primo ePrix della Season 8, con il nuovo e innovativo format a scontri diretti! Il primo ePrix di Diriyah, invece, scatterà alle h.18 italiane e sarà visibile live su Canale 20 e su Sky Sports Action.

Formula E
Formula E

Immagine: Twitter / Mahindra Racing

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima