Formula E | Cape Town ePrix 2023: Sacha Fenestraz sorprende tutti e conquista la pole position!

Formula E
Tempo di lettura: 4 minuti
di Daniele Botticelli @DBDeiman
25 Febbraio 2023 - 12:44
Home  »  Formula E

Prima pole position in Formula E per il francoargentino, che ha la meglio su Günther in finale. Cassidy ed Evans in seconda fila davanti a Vergne e Wehrlein, pesante incidente per Mortara e Bird. Mahindra abbandona il weekend e non gareggerà.

Le qualifiche dell’ePrix di Città del Capo, quinto round della Season 9 di Formula E, hanno visto sorprese e colpi di scena, con Sacha Fenestraz che è riuscito ad emergere e ad ottenere la propria prima pole position in carriera, solamente alla sesta gara nella serie.

Il pilota franco-argentino ha ottenuto questo grande risultato vincendo la finale contro Maximilian Günther con il tempo di 1:07.848, realizzando anche il giro più veloce nella storia della Formula E per velocità media, ritoccando il record stabilito proprio a Città del Capo nelle FP2 di questa mattina.

Con questo risultato Fenestraz ha anche riportato la Nissan in pole position dopo quasi due anni dalla loro ultima volta, risalente al secondo ePrix di Puebla del 2021 grazie ad Oliver Rowland.

https://twitter.com/FIAFormulaE/status/1629438305178877952?s=20

Nulla da fare per Maximilian Günther, che perde lo scontro finale per quasi quattro decimi ottenendo però il proprio miglior risultato stagionale in qualifica per sé e per la Maserati con questa seconda posizione sulla griglia di partenza.

La seconda fila sarà interamente a tinte neozelandesi, con Nick Cassidy che scatterà terzo davanti a Mitch Evans dopo le sconfitte patite in semifinale contro Fenestraz e Günther. I due piloti motorizzati Jaguar sono seguiti da Jean-Éric Vergne e Pascal Wehrlein, i primi tra i piloti sconfitti ai quarti di finale e che scatteranno dalla quinta e sesta posizione in griglia.

Settimo tempo per René Rast che però dovrà scontare una penalità di tre posizioni sulla griglia di partenza dopo l’incidente con Jake Dennis provocato nello scorso ePrix di Hyderabad. La settima posizione viene così ereditata da Sébastien Buemi, che ai quarti di finale ha perso la sfida contro Evans dopo aver impattato contro il muro in curva 10, andando lungo in frenata non riuscendo ad evitare il contatto con le barriere esterne.

I veri colpi di scena sono avvenuti al termine della fase a gruppi, con gli incidenti di Edoardo Mortara e Sam Bird avvenuti sul finale del Gruppo B. Nel proprio ultimo giro lanciato, Mortara perde il controllo della propria Maserati in curva 9, con il posteriore della propria vettura che scappa via e che porta il pilota svizzero ad impattare contro il muro esterno.

I commissari non sventolano subito le bandiere gialle in quel punto con i piloti che di conseguenza continuano a girare a piena velocità: se Günther riesce a sfiorare la vettura incidentata del proprio compagno di squadra a Bird va peggio, dato che anche lui perde il posteriore della propria Jaguar in quella curva e finisce contro il muro, andando poi a colpire anche la vettura di Mortara rimasta lì ferma. La sessione viene interrotta con la bandiera rossa quando il tempo era ormai scaduto, con entrambi i piloti che fortunatamente sono riusciti ad uscire dalle proprie vetture senza problemi, dopo degli incidenti che come dinamica sono stati identici a quello avuto ieri da Buemi nelle FP1.

https://twitter.com/FIAFormulaE/status/1629427457634758656?s=20

Entrambi non sono riusciti a superare il turno, con Bird che viene classificato in 10° posizione ma che dovrà scontare una penalità di 5 posizioni in griglia per la carambola generata ad Hyderabad, mentre Mortara viene classificato in 16° posizione; la loro presenza alla gara però è al momento in dubbio, e tutto starà ai meccanici di Maserati e Jaguar nel riuscire a riparare in tempo per la gara (il cui via è previsto per le h.15:03 italiane) le vetture incidentate, consentendo così ai propri piloti di disputare regolarmente l’ePrix.

Chi invece non sarà sicuramente della gara saranno i piloti di Mahindra e ABT-Cupra, assenti dalle qualifiche e con il costruttore indiano che ha deciso di abbandonare l’evento per motivi di sicurezza dovuti alle proprie sospensioni posteriori; un ulteriore evento che influisce all’avvio in salita di Season 9 avuto dalle due squadre.

Tornando ai protagonisti delle qualifiche, Jake Dennis ha ottenuto il 12° tempo, ma è under investigation per un episodio di impeding ai danni di Stoffel Vandoorne (14° classificato) a pochi minuti dal termine del Gruppo B, poco prima degli incidenti di Mortara e Bird. A dividerli c’è Antonio Félix Da Costa, 13°, con Jake Hughes che non è riuscito a far meglio della 15° posizione, dovuta anche ad un contatto con il muro all’inizio del Gruppo A.

Classifica provvisoria qualifiche Cape Town ePrix 2023:

Immagini: FIA Formula E Media

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)