Formula E Buenos Aires: penalità post gara per Duran, Piquet e Trulli

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

In seguito ad un’investigazione post gara, i commissari del GP di Buenos Aires di Formula E hanno escluso Salvador Duran (Amlin Aguri) dalla classifica finale per aver superato la potenza massima consentita in gara.

Nelson Piquet jr, (China Racing), giunto terzo, partirà con 5 penalizzazioni in griglia nella prossima gara per aver superato il limite di velocità sotto bandiere gialle.

Jarno Trulli, infine, partirà con 10 posizioni di penalità per aver sostituito il cambio.

Questa la classifica finale di gara:

1. Antonio Felix da Costa, Amlin Aguri, 48:52.100
2. Nicolas Prost, e.dams-Renault, +5.354s
3. Nelson Piquet Jr, China Racing, +8.552s
4. Jaime Alguersuari, Virgin Racing, +11.148s
5. Bruno Senna, Mahindra Racing, +11.535s
6. Jean-Eric Vergne, Andretti, +11.535s
7. Sam Bird, Virgin Racing, +13.617s
8. Nick Heidfeld, Venturi, +15.464s
9. Oriol Servia, Dragon Racing, +19.334s
10. Stephane Sarrazin, Venturi, +28.973s
11. Ho-Pin Tung, China Racing, +37.858s
12. Marco Andretti, Andretti,+1 lap
13. Daniel Abt, Audi Sport ABT, +2 laps
14. Jerome d’Ambrosio, Dragon Racing, +2 laps
15. Jarno Trulli, Trulli, DNF
16. Lucas di Grassi, Audi Sport ABT, DNF
17. Sebastien Buemi, e.dams-Renault, DNF
18. Michela Cerruti, Trulli, DNF
19. Karun Chandhok, Mahindra Racing, DNF

Salvador Duran, Amlin Aguri, Escluso

Foto: fiaformulae.com

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci