Formula E | Bird il più veloce nei test di Ad-Diriyah

FORMULA E
Bird il più veloce nei test di Ad-Diriyah

Simona de Silvestro precede Tatiana Calderón tra le ragazze in pista di 16 Dicembre 2018, 15:13

Dominio del team Virgin nella giornata di test che ha seguito la disputa dell'ePrix di Ad-Diriyah, prima delle tre sessioni intra-stagionali di prove collettive della Formula E. Nella sessione mattutina il miglior tempo è andato a Robin Frijns, mentre nel pomeriggio Sam Bird ha chiuso l'annata con il crono di 1:09.668 che gli ha assicurato la prima posizione assoluta. Entrambi hanno guidato la vettura #2, quella utilizzata da Bird.

La corsa al miglior tempo si è protratta per tutta l'ultima ora di prove e ha visto il britannico precedere il campione in carica Jean-Éric Vergne, a poco più di un decimo di ritardo sulla Techeetah-DS, e la Nissan di Oliver Rowland. Quarta posizione per la HWA-Venturi di Stoffel Vandoorne, protagonista sfortunato della gara di ieri, davanti alla Jaguar di Mitch Evans.

L'1:10.544 con cui Frijns ha terminato al comando le prove mattutine è valso solo un settimo posto a fine giornata, alle spalle anche dell'Audi ufficiale di Nico Müller. Il team di Ingolstadt ha girato solo con la vettura #66 di Daniel Abt, dopo un ePrix di apertura decisamente da dimenticare. La top ten è stata completata da Edoardo Mortara, alternatosi con Felipe Massa sulla Venturi #48, da Gary Paffett con la seconda HWA-Venturi e da José María López con la Dragon-Penske che ha visto al volante anche Pippa Mann.

A tal proposito, il principale motivo di interesse "pubblico" per la giornata di test odierna riguardava la massiccia presenza di donne in pista. Ad eccezione di Audi e Jaguar, tutte le squadre hanno messo una donna alla guida di una loro monoposto. Nessuna di queste è riuscita a mettersi particolarmente in evidenza e alla fine a spuntarla è stata quella più esperta di Formula E, ossia Simona de Silvestro, divenuta anche tester del team Venturi. 1:12.048 il tempo della svizzera, che ha preceduto di 141 millesimi Tatiana Calderón, la quale si è alternata sulle due Techeetah-DS firmando il suo riferimento nel pomeriggio al volante della #36.

Ad un secondo di distacco dalla de Silvestro ha concluso la britannica Jamie Chadwick, pilota ufficiale Aston Martin e oggi al volante della NIO; segue Katherine Legge sulla Mahindra, davanti a Beitske Visser che è salita su entrambe le BMW. Giornata meno fruttuosa per Carrie Schreiner, che dopo la sessione mattutina sulla HWA #5 ha percorso solo poche tornate nel pomeriggio sulla #17, e per Amna Al-Qubaisi, finita a muro dopo otto giri in mattinata danneggiando irreparabilmente un semiasse della Virgin #4. Carmen Jordá invece si è concessa solo un installation lap al volante della Nissan #22.

Il prossimo appuntamento con la Formula E è per il 12 gennaio, con l'ePrix di Marrakech in Marocco. Anche il tracciato nordafricano ospiterà una giornata di test successiva alla gara, dedicata ai rookies, mentre la terza tornata di prove collettive si svolgerà il 17 febbraio a Città del Messico.

Classifica:



Condividi