Formula E | Berlino: da Costa domina gara #1 e allunga in campionato

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Podio per Porsche con Lotterer, Bird terzo in rimonta. Zeri pesanti per Evans e Vergne


Una giornata indimenticabile, per António Félix da Costa. Il portoghese ha dominato gara #1 dell’ePrix di Berlino che chiuderà la stagione 2019-2020 della Formula E in sei atti, tra oggi e giovedì prossimo, dando una grande sferzata alla classifica di campionato alla luce dei risultati deludenti dei suoi avversari più diretti.

Punteggio pieno, per il pilota del team Techeetah: miglior tempo nelle qualifiche a gruppi, Superpole, giro più veloce e vittoria. Scattato dalla pole, da Costa ha mantenuto inoltre la leadership della gara fino alla bandiera a scacchi senza mai venire superato.

Sul podio assieme al portoghese sono saliti André Lotterer e Sam Bird. Per il tedesco del team Porsche è arrivata finalmente una gara più concreta, dopo le corse “a gambero” che avevano caratterizzato il pre-lockdown, e quindi un nuovo podio per il marchio di Weissach a distanza di diversi mesi da quello centrato al debutto in Arabia Saudita. Eroico il terzo posto del britannico del team Virgin, partito settimo e inevitabilmente coinvolto nel periodo difficile che sta attraversando ora Audi in Formula E. Il sorpasso decisivo per la piazza d’onore è arrivato proprio all’ultimo giro, con Lotterer che ha scalzato Bird alla curva 2.

La giornata di da Costa ha assunto contorni quasi trionfali grazie agli zeri incassati da Mitch Evans e Jean-Éric Vergne. Il neozelandese della Jaguar ha combattuto nelle posizioni di immediato rincalzo e avrebbe portato a casa almeno una top ten senza l’incidente con Maximilian Günther nel corso del 33° giro: il tedesco ha tamponato Evans spedendolo in testacoda e l’ex leader di campionato non è riuscito a risalire oltre la 15esima posizione. Il due volte campione, invece, ha seguito a lungo da Costa prima di sprecare suo malgrado un’attack mode durante un regime di full course yellow; quando la gara è tornata in bandiera verde Vergne ha iniziato a perdere posizioni nei confronti degli avversari che avevano ancora un boost a disposizione, per poi rallentare decisamente nel corso dell’ultimo giro con problemi alla batteria.

Nyck de Vries ha portato in alto anche il marchio Mercedes, in una settimana di gare che sarà molto importante per tutte le Case tedesche impegnate nella categoria elettrica. Quarto posto per l’olandese, mentre il suo compagno di squadra Stoffel Vandoorne ha recuperato ottimamente dal 15° al sesto posto incassando buoni punti per la classifica.

Tra gli eroi di giornata annoveriamo anche Jérôme d’Ambrosio, capace addirittura di migliorare la già ottima qualifica giungendo al quinto posto finale. Per il belga del team Mahindra è di gran lunga il miglior risultato stagionale, mentre la squadra indiana aveva chiuso al quarto posto a Santiago con Pascal Wehrlein.

Gara difficile per Sébastien Buemi, tra i tanti piloti trovatisi in difficoltà con l’attivazione dell’attack mode alla curva 5. Lo svizzero della Nissan ha portato a casa solo un settimo posto in una giornata complicata per la Casa nipponica. Oliver Rowland ha invece tagliato il traguardo in 16esima piazza, dopo essere stato penalizzato in griglia per sostituzione di componenti e avere ricevuto un’ulteriore penalità in gara per non avere scontato tutte le posizioni comminategli dopo le prove ufficiali.

Giornata di magra anche per Andretti-BMW. Ottavo Maximilian Günther, che ha peraltro concluso anticipatamente la gara di Robin Frijns spedendolo contro le barriere al nono giro, mentre Alexander Sims ha incassato il singolo punto del decimo posto. Tra le due vetture spinte dalla powertrain bavaresi ha chiuso Lucas di Grassi, nono dopo l’ennesima qualifica da dimenticare.

11° al debutto René Rast, sulla seconda Audi ufficiale, davanti ad Edoardo Mortara. Alexander Lynn ha terminato 14° al suo rientro in gara al volante della Mahindra #94, mentre Sérgio Sette Câmara ha concluso mestamente 20° e ultimo con la poco competitiva Dragon-Penske. Subito davanti al brasiliano si è piazzato Daniel Abt, battuto dal nuovo compagno di squadra Oliver Turvey al suo esordio con il team NIO.

Con questa vittoria, il vantaggio di da Costa in classifica è salito a ben 41 punti su Evans, ancora secondo nonostante lo zero odierno. Alle spalle del neozelandese, Günther guida una pattuglia di sei piloti chiusi in otto punti. In classifica squadre Techeetah ha a sua volta allungato nei confronti di Andretti e Mercedes: 128 punti per il team franco-cinese, 95 per la squadra affiliata di BMW, 77 per la Casa di Stoccarda.

Domani andrà in scena l’immediata rivincita, sempre sul circuito con layout inverso. Stesso orario di oggi per qualifiche e gara, alle 14:15 e alle 19:00.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: Formula E

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

Formula E | Berlino: da Costa domina gara #1 e allunga in campionato 5
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE