Formula E | Berlino: A Vandoorne la pole per l’ultima gara stagionale

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il belga conquista la seconda pole in Formula E, la prima per Mercedes

L’ultimo turno di qualifiche del campionato 2019/2020 di Formula E si è concluso con la pole position di Stoffel Vandoorne, che ha messo a segno il tempo record di 1:15.468.

Per il pilota belga della Mercedes si tratta della seconda pole position in carriera in Formula E dopo quella conquistata lo scorso anno ad Hong Kong. Con questo risultato, Vandoorne ha regalato al team Mercedes di Formula E la prima pole position da quando la Casa della stella a tre punte è entrata nella formula 100% elettrica in forma ufficiale; la pole di Hong Kong 2019 era infatti stata conquistata dal team satellite HWA Racelab.

Vandoorne ha preceduto di soli 59 millesimi Sebastien Buemi, che nella prima fase delle qualifiche era stato il più veloce col tempo di 1:15.660. Se Vandoorne è ancora alla ricerca del suo primo successo in Formula E, Buemi proverà oggi a spezzare un digiuno di vittorie che dura dalla prima delle due gare di New York del 2019, appuntamento conclusivo dello scorso campionato di Formula E.

Dalla seconda fila partiranno René Rast, che ieri ha conquistato il suo primo podio in Formula E, e per Nyck de Vries, secondo pilota Mercedes. Il gruppo dei piloti ammessi alla Superpole è completato da Robin Frijns ed Edoardo Mortara, con un distacco di quattro e sei decimi dal tempo di Vandoorne.

Anche oggi il gruppo di appartenenza nella prima fase delle qualifiche è stato fondamentale per l’accesso alla Superpole: al turno decisivo delle qualifiche hanno infatti partecipato solamente piloti che sono scesi in pista nel secondo e nel terzo gruppo.

Settimo tempo per Alexander Lynn, che ha mancato l’accesso alla Superpole per appena 3 millesimi a vantaggio del pilota svizzero del team Venturi; al fianco della Mahindra #94 partirà Neel Jani, che non è riuscito a ripetere l’ottima prestazione di ieri in qualifica ma è comunque riuscito ad entrare tra i primi 10.

La top-10 è completata da due brasiliani, il rookie Sergio Sette-Camara e il veterano Lucas di Grassi; alle loro spalle in sesta fila troviamo un altro brasiliano, Felipe Massa, e Tom Blomqvist, sostituto di James Calado per le ultime due gare di Berlino in casa Jaguar.

Settima fila per la NIO di Turvey e la Virgin di Bird che precedono la prima BMW, quella di Alexander Sims, la Mahindra di D’Ambrosio e la seconda NIO di Daniel Abt.

Ancora una volta i piloti del gruppo 1 sono stati estremamente penalizzati dal fatto di essere scesi in pista per primi: tutti e sei partiranno infatti nelle ultime sette posizioni sullo schieramento.

Maximilian Gunther partirà solamente 18° dopo aver rimediato quasi mezzo secondo di distacco da Buemi nella prima fase delle qualifiche; il neo-campione della Formula E, Antonio Felix da Costa, ha ottenuto solamente il 19° tempo davanti ad André Lotterer e Jean-Eric Vergne, compagno di squadra di Da Costa in DS Techeetah.

Lo schieramento sarà completato dalla Dragon di Nico Muller, dalla Jaguar di Mitch Evans e dalla Nissan di Oliver Rowland, che dopo aver conquistato pole e vittoria nella gara di ieri è incredibilmente ultimo al termine delle prove di oggi.

Alle 19 di oggi partirà l’ultima gara della stagione 2019/2020 di Formula E.

Questi i risultati delle qualifiche

Immagine di copertina da https://twitter.com/MercedesEQFE

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE