FIA Motorsport Games 2022, Rally: doppio oro italiano con Daprà in Rally4 e Zivian tra le Historic

di Federico Benedusi @federicob95
29 Ottobre 2022 - 21:29

Gli azzurri si impongono nelle finali di Rally4 e Rally Historic confermando i successi nella corsa vera e propria; Arzeno è oro in Rally2


Il sabato dei FIA Motorsport Games 2022 a Le Castellet si è concluso con una doppia gioia italiana nella categoria riservata ai Rally. Roberto Daprà e Andrea Zivian si sono imposti nelle finali delle classi Rally4 e Rally Historic conquistando le prime due medaglie azzurre di questa kermesse, entrambe del metallo più pregiato.

Il format della finale in stile rallycross, con tre giri di un percorso ricavato dal circuito di Le Castellet in diverse configurazioni da percorrere una volta a testa per ognuno dei tre piloti in gara, non è stato sicuramente il più appropriato per assegnare le medaglie dopo un rally vero e proprio lungo 152 chilometri, ma quantomeno i risultati delle finali non hanno stravolto quanto visto sulla strada.

Daprà e Zivian infatti si sono imposti su tutta la linea nelle rispettive classi, con il secondo che ha proseguito nel dominio assoluto stabilito già ieri mentre il primo ha operato il sorpasso su Óscar Palomo (Spagna) al termine della prima prova speciale odierna. La sfida tra Daprà e Palomo, entrambi al volante di una Peugeot 208, si è riproposta nella finale e si è conclusa con l’italiano vincitore per un secondo e tre decimi. L’iberico ha poi perso l’argento a causa di una penalità di dieci secondi assegnatagli per avere urtato una chicane di gomme all’inizio del secondo giro, cedendo la posizione ad Ali Turkkan (Turchia).

Vita più facile per Zivian, aiutato anche dalla maggior prestanza della sua Audi Quattro contro la Opel Kadett di Vojtěch Štajf (Repubblica Ceca) e la Porsche 911 di Antonio Sainz (Spagna). “Zippo” aveva già concluso il rally con un margine di quasi due minuti e 50 secondi sul ceco e oltre cinque minuti sullo spagnolo.

La classe Rally2 ha invece consegnato alla Francia il suo terzo oro di questa giornata, dopo quello della categoria GT e quello della Crosscar Senior vinto da David Méat. Dominatore del rally, Mathieu Arzeno si è ripetuto anche nella sfida secca al volante di una Škoda Fabia Evo precedendo Pepe López (Spagna) su una Hyundai i20 N e Georg Linnamäe (Estonia) su una Volkswagen Polo GTI. Anche in questo caso, come la classe Historic e la Rally4 almeno sul campo, il podio finale ha riflettuto quello del rally vero e proprio.

Con questo duplice oro l’Italia si è portata in un sol colpo alle calcagna della Francia nel medagliere, con due medaglie del metallo più prezioso contro tre. Con un oro (Nathan Ottink, Crosscar Junior) e un argento (Chris Harteveld, eSports), al terzo posto c’è momentaneamente l’Olanda. Restano però ben sette discipline ancora senza vincitore, la giornata di domani sarà naturalmente quella decisiva.

Immagine copertina: fiamotorsportgames.com