FIA Motorsport Games 2022, F4: Successo per l’Italia nella Qualifying Race su Portogallo e Svizzera

di Daniele Botticelli @DBDeiman
29 Ottobre 2022 - 18:58

Andrea Kimi Antonelli domina la scena nella Qualifying Race di F4 ai FIA Motorsport Games, nonostante l’arrivo dietro alla Safety Car per via di un incidente. Brasile 4°, Austria e Germania si autoeliminano al via.


Andrea Kimi Antonelli e l’Italia centrano il successo nella Qualifying Race della Formula 4 ai FIA Motorsport Games del Paul Ricard, conquistando così la possibilità di partire dalla pole position per la Main Race di domani in cui verranno assegnate le medaglie per quanto riguarda la categoria.

La vittoria dell’azzurro non è mai stata in discussione, con Antonelli capace di mantenere la leadership partendo dalla pole position con un’ottima partenza, mentre alle sue spalle avviene un contatto tra la Germania e l’Austria, con Valentin Kluss che alla chicane dell’Hotel sbaglia la frenata e tampona Charlie Wurz, provocando una foratura alla gomma posteriore destra al pilota austriaco e danneggiando a sua volta la propria ala anteriore.

I due, autoeliminatosi a vicenda dopo poche curve, sono stati costretti a rientrare ai box al termine del primo giro per le riparazioni delle rispettive monoposto con Wurz che è stato costretto al ritiro, mentre Kluss è rientrato in gara non riuscendo a concludere meglio del 20° posto finale.

Evitato il caos al via, Antonelli ha disputato poi una gara in solitaria arrivando anche ad avere un vantaggio di oltre otto secondi all’inizio del nono giro, quando la Safety Car è entrata in pista dopo l’incidente avvenuto tra l’India di Ruhaan Alva e la Taipei Cinese di Ethan Ho sul rettilineo del traguardo, agganciatisi in rettilineo mentre erano in bagarre con quest’ultimo ad avere la peggio, perdendo il controllo della vettura prima di impattare sul muro presente sul lato opposto rispetto a quello percorso, dove sono situati i muretti dei box.

Alle spalle dell’Italia ha concluso il Portogallo, con Manuel Espirito Santo che ha ereditato la seconda posizione dopo il contatto al via tra Germania e Austria, mantenendola fino alla bandiera a scacchi. Durante tutta la gara il pilota portoghese ha condotto un terzetto completato da Svizzera e Brasile, con Dario Cabanelas che ha avuto la meglio su Pedro Clerot per la terza posizione in occasione del quarto giro, con il brasiliano che è stato duro a morire nella bagarre con il pilota svizzero.

Quinto posto per la Spagna con Bruno Ventos Del Pino davanti alla Corea del Sud di Michael Shin, autore di un’ottima prova conclusa in sesta posizione. Settimo posto per la Danimarca, con Julius Dinesen autore di numerosi sorpassi nella prima parte della gara.

Alle sue spalle troviamo Panama e Ucraina, retrocesse in ultima fila dopo un’infrazione commessa nelle FP2 e capaci di rimontare fino rispettivamente all’ottava e nona posizione, con Valentino Minì e Oleksandr Partyshev protagonisti di numerose e dure bagarre per tutta la gara. Chiude la Top10 la Malesia con Alister Yoong davanti al Belgio, capace di recuperare fino all’11° posizione dopo che Lorens Lecertua ha stallato al via.

Dodicesimo posto per l’Australia, con Costa Toparis autore di cotte e di crude per tutta la gara: al via tampona la Francia alla prima curva costringendo Pedro Sarrazin ad un testacoda, iniziando in salita una gara che concluderà in 17° posizione; al sesto giro l’australiano ha tamponato la Serbia in uscita dalla curva Camp durante una serrata bagarre per l’ottava posizione, con Filip Jencic che finisce anche in aria per poi danneggiare la propria monoposto una volta ricadendo a terra e costretto così al ritiro. All’ottavo giro Toparis perde l’ala anteriore dopo un contatto alla penultima curva, proseguendo poi senza l’ala fino al traguardo difendendosi anche arduamente nella lotta contro la Malesia pochi istanti prima dell’ingresso in pista della Safety Car.

L’appuntamento con la Formula 4 ora per domani con la Main Race, in programma alle h. 9 e con l’Italia e Andrea Kimi Antonelli in pole position, con un’ottima possibilità di bissare l’oro conquistato nel 2019 con Andrea Rosso.

Classifica Qualifying Race Formula 4:

FIA Motorsport Games
FIA Motorsport Games

Immagini: fiamotorsportgames.com