Federico Gastaldi, Lotus: “Dobbiamo trovare un modello solido per il futuro della F1”

Federico Gastaldi ha commentato l’attuale situazione economica della F1, situazione che non sembra migliorare, nonostante i numerosi incontri e le sterminate discussioni. Secondo Gastaldi, una soluzione va trovata, per il bene di tutti.

“Ci sono molte discussioni in atto. Il problema è che, per quanto si sia tutti sulla stessa barca, non siamo ancora in sintonia per quanto riguarda una soluzione. Abbiamo priorità diverse e preoccupazioni diverse. Inoltre, la F1 è il top per quanto riguarda il motorsport e cerchiamo di spendere il più possibile, per battere gli avversari”.

“Se hai molto budget e un buon team, puoi essere in grado di fare un’ottima monoposto. A Enstone si creano monoposto molto competitive con budget più ristretti rispetto alla concorrenza, ma un taglio dei costi sarebbe un beneficio per tutti. È cruciale che questo taglio venga fatto in modo che non ci siano buchi o possa essere aggirato”.

“Dobbiamo assicurare allo sport un ‘clima sostenibile’. Se non riusciremo a farlo, ci ritroveremo con solo quattro team in F1. Dobbiamo trovare un modello solido per il futuro della F1” ha spiegato Gastaldi.

Oltretutto, sembra sempre più difficile trovare sponsor realmente interessati alla F1. “Certi sponsor sono merce rara al momento. Abbiamo dei partner molto forti, e abbiamo un buon budget per questa stagione, e non abbiamo uno sponsor che dà il nome al team. Ci siamo semplicemente assicurati sponsor già esistenti” ha concluso.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Nando, perché?

Sembrava fantascienza. D'altronde, in questi mesi, se n'erano sentite tante. Cosa vuoi che sia un Alonso buttato in mezzo alla mischia?...

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,690FollowersFollow
Federico Gastaldi, Lotus: "Dobbiamo trovare un modello solido per il futuro della F1" 2
Alessandra Leoni
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP e Superbike sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere.

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE