[FakeGP] Incredibile, il GP del Canada 2020 è rinviato a causa dell’asfalto!

[FakeGP] Incredibile, il GP del Canada 2020 è rinviato a causa dell’asfalto!

Incredibile a Montreal. Il Gran Premio del Canada di Formula 1 è, infatti, rinviato a data da decidersi a causa delle insufficienti condizioni dell’asfalto del circuito intitolato a Gilles Villeneuve. La situazione è sembrata difficile già del venerdì mattina, con i piloti che hanno lamentato per tutte le prove libere i problemi di un asfalto andato via via sbriciolandosi.

La giornata di ieri ha mascherato in parte il problema a causa della pioggia, con le monoposto che hanno girato più lentamente sebbene con diverse difficoltà. Il ritorno al caldo torrido nella mattinata di oggi, unito alle condizioni di ieri, ha aggravato ulteriormente le condizioni della pista, sulla quale – proprio a causa del tempo – non è stato possibile intervenire. Ai piloti è stata concessa una mezz’ora di pseudo warm up al mattino per saggiare le condizioni dell’asfalto ma, dopo un’accesa riunione, è stato infine deciso di rinviare il Gran Premio per preservare l’incolumità dei piloti, specie su un tracciato con muretti a bordo pista.

Il problema è da ricondurre all’ultimo rifacimento della superficie, risalente a due mesi fa. La nuova stesura è stata svolta, evidentemente, non a regola d’arte e le categorie minori che hanno corso nelle ultime settimane hanno messo in mostra i limiti dei lavori. Con l’arrivo delle F1 venerdì mattina la situazione è degenerata, con veri e propri crateri che si sono formati nelle chicane e nei punti di frenata.

Ora arriva il rinvio del GP. Non è ancora chiaro quando la gara verrà recuperata. Seguiranno aggiornamenti.

Di certo, il Fake Mondiale regala stravolgimenti ad ogni evento.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,685FollowersFollow
[FakeGP] Incredibile, il GP del Canada 2020 è rinviato a causa dell'asfalto! 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE