F4 UAE, Dubai | van’t Hoff si conferma in Gara 3, Smal vince di autorità Gara 4

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’olandese vince per la seconda volta e vola in testa al campionato di F4 UAE. Prima vittoria in carriera per il pilota russo capace di piegare Enzo Trulli, ancora sul podio

Si è concluso oggi il primo round della F4 UAE 2021 a Dubai, che ha visto in Dilano van’t Hoff il suo grande protagonista. Il giovane pilota olandese ha vinto due delle quattro gare in programma e si è subito issato in testa al campionato, al suo esordio assoluto su una Formula 4.

Dopo il successo nella Gara 2 di ieri, il giovane olandese si è ripetuto stamattina in Gara 3 al termine di una gara perfetta dove ha comandato dall’inizio alla fine. In Gara 4 il successo è andato al russo Kirill Smal, alla sua prima vittoria in carriera in monoposto dopo una decisa risalita alla vetta. Ecco cosa è successo nelle due gare disputate oggi al Dubai Autodrome.

GARA 3

Dilano van’t Hoff parte dalla pole position ma al via viene passato da Hamda Al Qubaisi, scattata in seconda posizione e al comando dopo la prima curva, mentre Enzo Trulli stalla dalla terza posizione e viene sfilato da tutti gli altri piloti. van’t Hoff non ci sta e si riprende la prima posizione dopo poche curve, mentre Pepe Marti va in testacoda alla curva 14 ed è costretto al ritiro.

La Safety Car entra in pista per poter rimuovere la Xcel Motorsport del pilota spagnolo e durante la neutralizzazione Enzo Scionti ha un’incomprensione con Jonas Ried e lo tampona all’ultima curva danneggiandogli l’ala posteriore, mentre il pilota americano rimane senza ala anteriore. I due sono costretti a rientrare ai box proprio quando la gara sta per ripartire: per Scionti i danni sono troppo rilevanti per potergli consentire di tornare in pista.

Alla ripartenza van’t Hoff mantiene il controllo della situazione in testa, nonostante Al Qubaisi lo segue non molto distante. I due taglieranno il traguardo in prima e seconda posizione, con van’t Hoff che ottiene la sua seconda vittoria in F4 UAE, ancora una volta con tanto di giro più veloce della gara, rinforzando la sua leadership in campionato.

Anche in Gara 3 la lotta per il terzo posto è stata molto accesa. Francesco Braschi è rimasto a lungo in terza posizione ma all’ultimo giro Kirill Smal è riuscito a passarlo aggiudicandosi il gradino più basso del podio. In questa bagarre si è inserito anche Jamie Day, capace di chiudere in quarta posizione in volata su Braschi, che ha cercato di difendersi duramente sul pilota degli Emirati Arabi Uniti, dovendosi però accontentare della quinta posizione. In quel gruppo si sono visti anche Tasanapol Inthraphuvasak e Nikita Bedrin, rispettivamente in sesta e settima posizione al traguardo.

Ottavo posto per Enzo Trulli, capace di chiudere a punti dopo una pessima partenza sfruttando a proprio favore la Safety Car. Chiudono a punti anche Matias Zagazeta e Oleksandr Partyshev.

GARA 4

Enzo Trulli parte dalla pole position per via dell’inversione di griglia dei primi 8 classificati di Gara 3. Il figlio di Jarno è autore di un’ottima partenza che gli consente di mantenere la prima posizione davanti a Inthraphuvasak, capace di issarsi in seconda posizione. Smal si mostra subito deciso e nel primo giro supera sia Braschi che Bedrin, portandosi rapidamente in terza posizione; il russo cerca di riprendersi il maltolto, ma Smal riesce a mantenere la posizione con Al Qubaisi e van’t Hoff che si inseriscono nel gruppo in bagarre.

Al terzo giro la Safety Car entra in pista per il ritiro di Oleksandr Partyshev, vittima di foratura e costretto a fermarsi nei pressi dell’ingresso della pit lane. La gara viene neutralizzata per oltre 7 minuti e alla ripartenza Smal attacca subito Inthraphuvasak alla prima curva e conquista la seconda posizione, mentre Braschi perde colpi e in un giro precipita dal quarto al settimo posto.

Smal è una furia e riesce dubito ad agguantare Trulli per poi passarlo a 3:30 dalla fine (sorpasso completamente perso dalle telecamere), chiudendo il giro con oltre sei decimi di vantaggio sull’italiano. Kirill Smal va così a vincere Gara 4 a Dubai, conquistando la sua prima vittoria in carriera e nella F4 UAE. Secondo posto per Enzo Trulli, che nulla ha potuto contro la furia del più esperto pilota russo, presente l’anno scorso nella ADAC F4 tedesca e in alcuni round del campionato italiano. Completa il podio il thailandese Tasanapol Inthraphuvasak, terzo e al suo primo podio in carriera in monoposto.

Il leader del campionato Dilano van’t Hoff chiude al quarto posto dopo una spettacolare bagarre che lo vede avere la meglio dei combattivi Nikita Bedrin e Hamda Al Qubaisi, rispettivamente quinto e sesta al traguardo. Settimo Francesco Braschi, crollato completamente dopo la Safety Car.

Chiudono la zona punti Jonas Ried, Matias Zagazeta e Saud al Saud, che ha beneficiato del contatto avvenuto all’ultima curva del penultimo giro tra Jamie Day ed Enzo Scionti, con l’americano che ha chiuso la gara senza alettone posteriore in 11° posizione.

Al termine del primo round la classifica della F4 UAE vede Dilano van’t Hoff saldamente al comando con 83 punti davanti a Smal, secondo a quota 67 dopo la vittoria in Gara 4. Più attardati Enzo Trulli a 56 punti, Hamda Al Qubaisi a 51 e Francesco Braschi, la cui presenza al momento è confermata solo per questo round, a 44 punti.

L’appuntamento con la Formula 4 UAE torna la prossima settimana, dal 21 al 23 Gennaio, ad Abu Dhabi sul circuito di Yas Marina, per il secondo round della stagione 2021.

Immagini: Facebook – Formula 4 UAE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci