F4 UAE | Dubai #1 2022: Wharton vince gara-1 con la bandiera rossa

Formula 4
Tempo di lettura: 2 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
29 Gennaio 2022 - 11:47
Home  »  F4

L’australiano respinge gli attacchi di Inthraphuvasak, con l’ultimo giro vanificato dall’incidente tra Neate e Stenshorne


Finale da amaro in bocca per la prima gara della F4 UAE a Dubai. A tempo quasi scaduto, dopo un regime di safety car intervenuto per rimuovere la vettura di Loris Spinelli nella via di fuga, un incidente tra Aiden Neate e Martinius Stenshorne innescato da Nikita Bedrin ha provocato una bandiera rossa probabilmente evitabile vanificando così il duello finale per la vittoria.

Ne ha beneficiato il poleman James Wharton, comunque conquistatore di gara-1 con merito dopo avere condotto dal semaforo verde alla bandiera… rossa. L’australiano del team Abu Dhabi by Prema ha respinto per tutti i 25 minuti gli attacchi di Tasanapol Inthraphuvasak, inanellando giri veloci per tenere a debita distanza il thailandese di MP Motorsport.

Apprezzabile la bagarre per l’ultimo piazzamento sul podio, che ha premiato un Charlie Wurz autore di una partenza strepitosa e abile nel fronteggiare i propri avversari. Tra i grandi protagonisti anche lo stesso Neate, dapprima scavalcato da Miron Pingasov dopo avere fallito un assalto a Wurz al terzo giro ma poi capace di riscavalcare il russo-spagnolo del team MP. La bandiera rossa ha reintegrato Neate al quarto posto finale, che si sarebbe invece tramutato in un ritiro senza sospensione.

Alle spalle di Neate si sono classificati gli altri due protagonisti dell’incidente finale, con Bedrin davanti a Stenshorne. Settimo Rafael Câmara, con la quarta e ultima vettura gestita da Prema nelle varie forme con cui partecipa a questo campionato, mentre Pingasov è stato retrocesso dall’ottavo al 26° posto per un errato posizionamento in griglia di partenza che gli è valso una penalità di dieci secondi. Punti anche per Taylor Barnard, Jamie Day e Alex Dunne.

Dopo un’ottima partenza, Vladislav Ryabov è rimasto coinvolto nelle bagarre di centro gruppo scivolando fino al 12° posto finale. L’Italia, oltre al già citato ritiro di Spinelli, incassa anche la 20esima posizione di Brando Badoer.

In classifica di campionato, Andrea Kimi Antonelli resta largamente leader in virtù della quaterna di podi di Abu Dhabi con 83 punti mentre Inthraphuvasak si è portato a quota 67 mantenendo la seconda posizione. Terzo Neate con 60 punti, poi Wharton con 52 e Wurz con 51.

Alle 13:50 italiane si svolgerà gara-2. Wharton scatterà ancora dalla pole in virtù della classifica dei giri più veloci di gara-1; al suo fianco scatterà Neate, dunque Inthraphuvasak e Wurz in seconda fila.

Classifica:

Immagine copertina: Ferrari Driver Academy Twitter

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA

I Commenti sono chiusi.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live