F4 UAE | Dubai #1 2022: Nikita Bedrin conquista una folle Gara 4

Prima vittoria nella F4 UAE per il pilota russo davanti a Stenshorne e Camara. Grandioso Spinelli, 5° davanti alle Prema di Wharton, Wurz e Neate.

Nikita Bedrin conquista la sua prima vittoria nella F4 UAE aggiudicandosi Gara 4 del round di Dubai, approfittando della griglia invertita dopo i risultati di Gara 3 usando anche molta intelligenza.

Il pilota russo ha avuto una buona partenza e al primo giro ha approfittato della bagarre tra il polemen Martinius Stenshorne e Suleiman Zanfari per passare in testa alla gara beffandoli entrambi. Bedrin riesce a mantenere la leadership della corsa anche dopo un periodo di Safety Car, andando poi ad involarsi verso la vittoria. La Gara 4 si conferma terreno di conquista per la PHM Racing, cha anche nel precedente round ad Abu Dhabi aveva vinto l’ultima gara del weekend con Taylor Barnard.

Alle spalle di Bedrin si sono scatenate molteplici bagarre per le restanti posizioni nella zona punti. Martinius Stenshorne e Rafael Camara hanno conquistato il loro primo podio in carriera in monoposto, terminando in seconda e terza posizione davanti a Suleiman Zanfari, che deve accontentarsi del quarto posto. Nei primi giri la bagarre ha visto coinvolto anche Taylor Barnard, capace di occupare anche la seconda posizione prima di essere costretto al ritiro all’ottavo giro, danneggiando l’ala anteriore cercando il sorpasso su Bedrin per la testa della corsa nella ripartenza dopo la Safety Car, con l’inglese che è stato costretto a rientrare ai box per poi ritirarsi.

Gara da applausi per Loris Spinelli, che conclude la sua esperienza con le monoposto conquistando un ottimo quinto posto, frutto di una rimonta caratterizzata da alcuni bei sorpassi nelle fasi conclusive della gara, tra cui quelli ai danni dei piloti dell’Abu Dhabi Racing by Prema.

Dopo la tripletta ottenuta nelle precedenti tre gare, James Wharton chiude il suo ultimo weekend nella F4 UAE con un sesto posto davanti ai suoi compagni di squadra Charlie Wurz e Aiden Neate, settimo e ottavo al traguardo. I tre non si sono risparmiati nel darsi battaglia tra loro, arrivando anche a darsi qualche ruotata.

Ollie Gray chiude al nono posto davanti a Rik Koen, anche qui al termine di una serrata bagarre che ha visto coinvolto anche Michael Shin, prima che il sudcoreano scivolasse in 14° posizione. Miron Pingasov rimane fuori dalla zona punti chiudendo la gara in 11° posizione davanti a Jonas Ried e Brando Badoer, al suo miglior risultato in carriera in monoposto con il 13° posto in questa Gara 4. Fuori dai punti anche Tasanapol Inthraphuvasak, sprofondato in fondo alla classifica nelle fasi iniziali di gara e capace poi risalire solamente fino alla 17° posizione.

Wharton lascia il campionato in testa alla classifica con 110 punti, lasciando spazio ad Andrea Kimi Antonelli nel round della settimana prossima in scena sempre a Dubai, ma sul layout Grand Prix. Alle spalle del pilota australiano della Ferrari Driver Academy troviamo Neate con 97 punti, seguito da Inthraphuvasak fermo a quota 94 e da Wurz, quarto con 87 punti.

Classifica Gara 4:

F4 UAE
F4 UAE

Immagine: Instagram / PHM RACING

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS