F4 Italia | Secondo round stagionale ad Imola

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Ugran, Edgar e Rosso hanno vinto le tre gare in programma nel weekend. Pizzi comanda la classifica di campionato


Anche il secondo round dell’Italian F4 Championship powered by Abarth è stato archiviato. All’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, tre sono stati i vincitori: Filip Ugran in Gara 1, Jonny Edgar in Gara 2 e Andrea Rosso in Gara 3. La pioggia l’ha fatta da padrona in Gara 2, mescolando le carte in gioco e regalando grande spettacolo.

Gara 1

A vincere la prima gara del weekend è stato Filip Ugran.
Al via è partito bene Dino Beganovic dalla pole position, mentre Jonny Edgar dalla terza casella ha sorpassato Jack Crawford per la seconda posizione, con Ugran a seguire in quarta.
Edgar è poi riuscito, nel primo giro, a superare anche Beganovic e conquistare la leadership di gara, mentre un paio di curve dopo Crawford ha tentato la stessa operazione sullo svedese della Prema andando però in testacoda, innescato da un contatto con lo stesso Beganovic.
Ugran ne ha approfittato per guadagnare, senza far nulla, la seconda posizione.
Un incidente nelle retrovie, contemporaneamente al sorpasso di Edgar su Beganovic, ha chiamato in causa la Safety Car, che è rimasta in pista per una decina di minuti.
Alla ripartenza Edgar ha cercato di resistere agli attacchi di Ugran, andando fuori pista ma riuscendo comunque a rientrare in prima posizione, per poi perderla subito dopo a causa delle gomme ancora sporche.
Il rumeno ha dovuto poi resistere agli attacchi di Edgar per tutto il resto della gara, riuscendo comunque ad ottenere la vittoria.
Crawford è riuscito a rimontare dalle retrovie dopo il testacoda, raggiungendo i tre di testa impegnati nella bagarre.
L’americano è poi riuscito a superare Beganovic e a concludere la gara in terza posizione, davanti al pilota della Prema.
Zdenek Chovanec ha completato la top 5 davanti ai nostri Francesco Pizzi e Gabriele Minì, partito male dalla settima casella e ritrovatosi diciottesimo per poi rimontare fino alla settima posizione finale.
La top 10 è stata completata da Gabriel Bortoleto, Dexter Patterson e il nostro Andrea Rosso.

Di seguito la classifica di gara.

Filip Ugran

Gara 2

Poco prima della partenza è arrivata la pioggia, con un violento acquazzone che si è affacciato sul tracciato durante il warm up lap, costringendo la Race Direction a ritardare lo start.
La nuova partenza si è svolta in regime di Safety Car, che è rimasta in pista per molto tempo, condizionando non poco l’esito della gara.
Alla ripartenza i primi sono passati regolarmente, con Edgar davanti a Crawford e Rosso. Sebastian Montoya è stato invece superato dai compagni di squadra Bortoleto e Beganovic.
L’uscita di pista di Patterson ha nuovamente richiamato la Safety Car.
Alla seconda ripartenza Crawford ha tentato senza successo di superare Edgar, mentre Beganovic ha passato Bortoleto per la quarta posizione.
Safety Car chiamata nuovamente in causa per via di un incidente fra Hamda Al Qubaisi e Valint Bence.
Ultima ripartenza con Crawford che ha nuovamente tentato l’attacco ai danni di Edgar, che si è comunque difeso mantenendo la posizione.
Nel marasma generale dell’ultimo giro, Bortoleto è stato superato da Minì ed Ugran, mentre Montoya ha perso molte posizioni, finendo quattordicesimo.
Edgar ha così vinto la seconda gara del weekend davanti a Crawford e Rosso, che ha completato il podio. Quarto posto per Beganovic, con Minì che ha chiuso in top 5.
Ugran ha conquistato il sesto posto davanti a Bortoleto, Salmenautio, Delli Guanti e Pizzi, che ha completato la zona punti.

Di seguito la classifica di gara.

Podio di Gara 2

Gara 3

Nella seconda gara della domenica il meteo ha dato una tregua ai piloti, che hanno potuto disputare una corsa senza intoppi legati al tempo.
Andrea Rosso è stato il vincitore di questa gara e ad oggi è l’unico pilota ad averne vinta più di una in questo campionato 2020.
Il pilota italiano ha gestito un’ottima gara superando nel corso del primo giro sia Crawford che Edgar e guadagnando la prima posizione.
Successivamente ha dovuto resistere agli attacchi dell’inglese e dell’americano, che nonostante un passo gara non all’altezza sono stati favoriti da due Safety Car per rimanere vicino a Rosso. Andrea è alla fine riuscito a mantenere la posizione e vincere la gara.
Nel frattempo è risalito Pizzi dalla sesta posizione in griglia e, a suon di sorpassi, è riuscito ad arrivare in seconda posizione sulla coda di Rosso, senza però riuscire a mettersi davanti a lui e dovendosi quindi accontentare della seconda posizione.
Edgar ha completato il podio davanti a Minì e Leonardo Fornaroli, che hanno chiuso la top 5.
Salmenautio è giunto in sesta posizione davanti a Montoya e Delli Guanti, con Axel Gnos e Mateusz Kaprzyk che hanno completato la top 10.
Fuori dai punti Beganovic, dodicesimo dietro ad Hamda Al Qubaisi, mentre Crawford ed Ugran si sono dovuti ritirare a causa di due incidenti nel corso della gara.

Di seguito la classifica di gara.

Andrea Rosso

Questa la classifica generale di campionato, che vede Pizzi (85 punti) in prima posizione davanti a Minì (83), Ugran (78) e Rosso (70).

L’Italian F4 Championship powered by Abarth tornerà in pista sul tracciato austriaco del Red Bull Ring dall’11 al 13 settembre.

Immagini: Aci Sport

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F4 Italia | Secondo round stagionale ad Imola 5
Leonardo Pignalosa
Ho cominciato a seguire il Motorsport nel 2014, prima con F1 e MotoGP, poi con tutto il resto. Sono incredibilmente appassionato che seguo tantissimi campionati mondiali e nazionali. Da un paio d'anni ho anche la passione per la fotografia ed il giornalismo sportivo, chiaramente legato al Motorsport.

ALTRI DALL'AUTORE