F4 Italia | Mugello 2022: Kimi Andrea Antonelli guida il podio Prema in gara 3

di Francesco Gritti
23 Ottobre 2022 - 22:45

Andrea Kimi Antonelli è infermabile. Il bolognese vince anche gara 3, ottenendo un en plain sulla pista di Scarperia e San Piero. Ugo Ugochukwu e Charlie Wurz completano un podio dominato dalle monoposto rosse e bianche di Prema.

Gara 3 è stata un tripudio di emozioni per Prema Racing, in grado di ottenere un podio completo con 3 giovani talenti. Peccato per Camara e Laursen, messi fuori gioco durante il primo giro da un contatto.

Il Mugello Circuit ospita il settimo e ultimo round dell’Italian F4 Championship powered by Abarth 2022. Il tracciato toscano diventa finale di stagione per la prima volta nella breve storia della serie, dopo esserne stato il penultimo appuntamento in molteplici occasioni.

Il Mugello è un circuito storico, creato seguendo l’andamento naturale dei colli a nord di Firenze. Fin dalla costruzione nel 1974 non ha ricevuto modifiche, escludendo diversi ammodernamenti, tra cui quello che ha modificato la pit lane nel 1991. Nei 5,245 km sono presenti 15 curve, 9 a destra e 6 a sinistra.

La lineup delle vetture è diversa rispetto a quella presente a Monza, penultima gara stagionale. Ugo Ugochukwu viene portato in pista sulla Prema #3. R-ace GP torna su 2 vetture, sostituendo Narac con Giovanni Maschio, finora pilota AS Motorsport (team assente in questa trasferta) e lasciando concentrare David sulla Formula Regional. Akshay Bohra si trova in US Racing al posto di David, mentre Monlau porta una terza auto per Jesse Carrasquedo Jr.

Tra gli assenti si trovano Kim Hwarang, che ha corso con BVM nel corso della stagione e Francisco Soldavini, scelto da Maffi Racing per correre al Red Bull Ring e a Monza sulla seconda vettura. Anche Rishab Jain salta l’ultima gara, vista l’assenza di BWR Motorsport.

Prima di partire con la cronaca dei 30 minuti +1 giro è doveroso consigliare la lettura dei resoconti di qualifiche, gara 1 e gara 2, scritti dai redattori di P300.

La gara

Maya Weug sbaglia il posizionamento in griglia e causa un secondo giro di formazione. Camara, in pole, non parte benissimo a differenza del compagno Antonelli, di fianco al brasiliano sullo schieramento.

La gara del poleman finisce non appena cominciata. Dunne, rivale per il secondo posto in campionato, sperona all’interno della San Donato il brasiliano. La vettura #88, senza controllo, taglia la pista verso la via di fuga, collezionando nel mentre anche il rivale Sztuka. Il contatto causa anche il ritiro di Laursen, decisamente sfortunato nelle gare odierne. L’irlandese verrà penalizzato con un drive through. Durante il primo giro Rinicella sfrutta la safety car per rientrare ai pit e cambiare l’ala anteriore.

Dopo 10 minuti dietro alla vettura di sicurezza, i piloti si slegano dal trenino e ricominciano a competere fra loro. Attorno alla metà di gara si assiste al ritiro di Dominguez, che si ferma con la sospensione posteriore sinistra piegata all’ingresso della pit lane. Appena sgomberata la corsia dei box, ci entrerà Dunne per scontare la penalità.

Al giro 8 un nuovo incidente alla San Donato riporta in pista la vettura di sicurezza. All’uscita della prima curva Lacorte e Castro si toccano, terminando contro le barriere. Nel frattempo si ritira nei box Dunne, sicuro di non poter più recuperare dall’ultimo posto nel quale è stato relegato dal DT.

Negli ultimi minuti Antonelli mantiene la prima posizione, inseguito da Ugochukwu e Wurz, suoi compagni di squadra. Non avvengono più fatti degni di nota, a parte il testacoda alla Arrabbiata 1 che porterà al ritiro Partyshev durante l’ultima tornata.

Dopo 14 giri Andrea Kimi Antonelli triplica i suoi successi in Toscana. La festa di Prema continua sul podio, tutto occupato dalle vetture rosse di Grisignano. Ugo Ugochukwu e Charlie Wurz terminano secondo e terzo, davanti a Stenshorne, Wharton (ultima Prema al traguardo), Barnard, Nikhil Bohra, Lindblad, Badoer e Bedrin.

Arrivano a punti nel campionato Rookie anche Kluss (dodicesimo) e Akshay Bohra (tredicesimo nella classifica generale). Nella classifica femminile, come di consueto, Weug termina davanti a Blokhina.

Per Antonelli è appena finita una stagione dominante, con 13 vittorie in 21 gare e un Mugello caduto sotto la velocità e l’abilità di trovarsi al posto giusto nel momento giusto del bolognese, praticamente sicuro di essere nella griglia di Formula Regional nella prossima stagione.

I risultati odierni

La classifica di gara 3 del Mugello

La classifica generale

I titoli, come scritto anche negli scorsi articoli, sono già tutti assegnati. Andrea Kimi Antonelli è campione piloti e rookie, Maya Weug campionessa femminile e Prema Racing campione team.

I prossimi appuntamenti

Il campionato di F4 italiana termina così, con una gara 3 spettacolare tra i colli fiorentini. Per rivedere la serie in pista bisognerà aspettare il prossimo anno, con nuovi protagonisti e tanti talenti che potranno combattere per il titolo.

Media: ACI Sport