F4 Italia | Monza 2022: Charlie Wurz emerge dal caos e vince Gara 1

di Daniele Botticelli @DBDeiman
8 Ottobre 2022 - 17:35

Prima vittoria nella F4 Italiana per il figlio d’arte, bravo a resistere agli attacchi di Dunne e Sztuka per tutta la gara. Camara 4°, Antonelli 11° dopo un contatto al via.


Charlie Wurz si iscrive all’elenco dei vincitori nella F4 Italiana aggiudicandosi la vittoria nella Gara 1 del round di Monza, ottenendo la sua prima vittoria in carriera nella serie al termine di una gara pazza, caotica e con ben quattro Safety Car intervenute nel corso dei 30 minuti di gara, come ormai è tipico della serie sul circuito del Serraglio.

Partito dalla pole position, il pilota austriaco ha ottenuto la vittoria difendendo con le unghie e con i denti la prima posizione dagli attacchi dei piloti della US Racing alternatisi alle sue spalle per tutta la gara, mostrando un’ottima confidenza in frenata che lo ha aiutato molto a non cedere la posizione. Wurz è riuscito a difendersi egregiamente anche in occasione dell’ultimo giro, gestendo alla perfezione la ripartenza dopo il quarto e ultimo periodo di Safety Car riuscendo a tenersi dietro Alex Dunne, Kacper Sztuka e Rafael Camara, che hanno concluso la gara rispettivamente in seconda, terza e quarta posizione.

Per Dunne e Camara il risultato odierno è utile ad avvicinarsi in campionato nei confronti di Andrea Kimi Antonelli, autore di una gara in salita dopo un contatto alla partenza in cui ha avuto la peggio danneggiando la propria ala anteriore, dovendo rientrare ai box per la sostituzione al termine del primo giro. Ripartito dal fondo, Antonelli è riuscito a rimontare furiosamente per il resto della gara, approfittando anche dei numerosi ritiri che ci sono stati per tutta la gara, arrivando anche a sfiorare la zona punti tagliando il traguardo in 11° posizione.

Alle spalle dei primi quattro classificati nell’ultimo giro è successo di tutto, con un contatto alla prima curva tra Conrad Laursen e James Wharton e un’incidente multiplo alla Variante della Roggia tra Martinius Stenshorne, Nikhil Bohra e Zachary David che ha separato notevolmente il gruppo, con la classifica che ha visto numerosi stravolgimenti per via di questi eventi dopo l’ultima ripartenza.

Taylor Barnard chiude al quinto posto, bravo a guadagnare posizioni dopo ogni periodo di Safety Car riuscendo poi a rimanere fuori dai guai nell’ultimo giro per un risultato che sembrava difficile da ottenere. All’ultimo giro il pilota della PHM Racing è riuscito ad avere la meglio su Pedro Perino ed Arvid Lindblad, ai propri primi punti in campionato con il sesto e settimo posto finale al termine di una serrata bagarre con lo stesso Barnard.

Primi punti stagionali anche per Valentin Kluss, ottavo davanti ad Emerson Fittipaldi JR e Jonas Ried, decimo e anche lui per la prima volta a punti nel campionato italiano. Fuori dai punti il già citato Antonelli e Marcus Amand, 12° dopo una prima parte di gara trascorsa alle spalle di Wurz e crollato fuori dalla zona punti nel corso della gara. Alfio Andrea Spina ha chiuso al 15° posto, mentre Andrea Frassineti ha concluso la gara al 20° posto.

Ritirati gli altri piloti italiani presenti: Giovanni Maschio è stato tamponato da Anandraj Rishab al quinto giro, venendo spedito nella ghiaia della Variante Ascari e con il pilota di Singapore penalizzato con un Drive Through. Un altro incidente alla Prima Variante ha posto fine alla gara di Brando Badoer e Nicola Lacorte, in un incidente che ha coinvolto anche Jules Castro. Valerio Rinicella, invece, ha provocato l’incidente che ha portato in pista l’ultima Safety Car vista in gara, avendo tamponato Ivan Domingues in uscita dalla Prima Variante venendo poi colpito anche da Maya Weug.

La classifica del campionato vede Andrea Kimi Antonelli fermo a 262 punti con Alex Dunne, fresco vincitore provvisorio del titolo della Formula 4 Britannica, che ora sale in seconda posizione a quota 215 punti, a -47 dalla vetta, con Camara terzo a 213 e a -49 dal suo compagno di squadra.

Classifica Gara 1:

F4
F4
F4

Immagini: acisport.it