F4 Italia | Le Castellet 2021: Tramnitz pigliatutto, sue Gara 2 e Gara 3!

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il pilota tedesco si aggiudica le ultime due gare del primo weekend della F4 Italiana.

Il primo round della F4 Italiana a Le Castellet si è concluso sotto il segno di Tim Tramnitz, capace di vincere sia Gara 2 che Gara 3 sul circuito francese.

Il pilota tedesco della US Racing ha ottenuto le sue prime due vittorie nella Formula 4 Italiana dando grandi prove di forza. Di seguito, il racconto di quanto successo oggi sul circuito del Paul Ricard.

GARA 2

Al via Oliver Bearman rimane fermo dalla pole position e viene sfilato da tutto il gruppo, fortunatamente senza venir tamponato da dietro, lasciando così via libera a Tramnitz che prende il comando della gara davanti a Luke Browning e Sebastian Montoya, mentre dopo poche curve c’è un incidente che vede coinvolte diverse vetture, tra cui quelle di Bence Valint e Francesco Braschi, finito a muro dopo un contatto con Giorgio Markogiannis.

Tramnitz impone sin da subito il suo ritmo, con Browning alle sue spalle che deve difendersi dalla pressione di Montoya mentre Hamda Al Qubaisi è costretta a rientrare ai box per sostituire l’ala anteriore della sua Prema persa in un contatto.

Al terzo giro Kirill Smal, vincitore ieri in Gara 1, compie un bellissimo sorpasso all’esterno della curva Signes sul suo connazionale russo Vlad Lomko, portandosi in quarta posizione tornando rapidamente sul terzetto di testa andando in poco tempo ad insidiare Montoya per il terzo posto.

A 20 minuti dal termine Condrad Laursen tampona Victor Bernier all’ingresso della curva 3 chiamando in causa la Safety Car. La gara riparte a 13 minuti dal termine e subito dopo la ripartenza Sami Meguetounif e Nikita Bedrin vengono a contatto alla chicane del rettilineo del Mistral mentre erano in lotta per la settima posizione: il pilota francese va largo in percorrenza finendo sopra il cordolo e perdendo di conseguenza il controllo delle sua vettura, tamponando la monoposto del pilota russo, che incolpevole finisce in testacoda; per Meguetounif, invece, la gara finisce lì con la sospensione sinistra danneggiata con la Safety Car chiamata nuovamente in pista.

La gara riparte a 5 minuti dal termine con Smal che rapidamente si libera di Montoya e passa in terza posizione alle spalle di Tramnitz e Browning, con cui forma un terzetto che rapidamente prende il largo fino a tagliare il traguardo nello stesso ordine, con Tim Tramnitz che ottiene la sua prima vittoria nella F4 Italiana regalando una bella doppietta alla US Racing con il secondo posto di Browning, anche lui al suo primo podio nella serie nostrana davanti a Smal, terzo dopo il successo di ieri in Gara 1.

Montoya riesce a resistere alla forte pressione alle sue spalle per il quarto posto finale nonostante un contatto con Lomko all’ultimo giro, con quest’ultimo che perde anche la posizione a vantaggio di Joshua Dürksen, passando sotto la bandiera a scacchi in sesta posizione. Settimo posto per Oliver Bearman, autore di una grandiosa rimonta dopo la pessima partenza che dalla pole position lo ha portato in fondo al gruppo, con i tre italiani Leonardo Fornaroli, Francesco Simonazzi e Lorenzo Patrese a completare la zona punti, con quest’ultimo vincitore della classifica dei Rookie.

GARA 3

Tramnitz parte dalla pole position ed è autore di una grande partenza che gli consente di mantenere la prima posizione, mentre Bearman perde due posizioni passando dal secondo al quarto posto a vantaggio di Montoya e Browning. Dopo poche curve Kirill Smal viene a contatto con Nikita Bedrin alla chicane del Mistral, con entrambi costretti al ritiro per via dei danni riportati alle loro vetture.

Tramnitz vola al comando della gara costruendo subito un vantaggio di tre secondi su Sebastian Montoya che fatica a tenere dietro Browning e Bearman, con entrambi che superano il colombiano al secondo giro. Successivamente anche Vlad Lomko e Leonardo Fornaroli superano Montoya, che crolla così fino al sesto posto.

Alle loro spalle si ravviva anche la bagarre per la settima posizione, con Dürksen capace di difendere la posizione su Francesco Simonazzi e Hamda Al Qubaisi, che ne approfitta per passare l’italiano e portarsi in ottava posizione.

La gara prosegue senza grandi colpi di scena con Tramnitz saldamente al comando prima dell’incidente tra le due vetture della CRAM Motorsport Nicolas Baptiste e Vittorio Catino alla chicane del rettilineo Mistral, chiamando così in causa l’intervento della Safety Car.

Dopo una lunga neutralizzazione la gara riparte a 1:30 + 1 giro al termine, con Tramnitz saldamente al comando e Fornaroli che si libera subito di Montoya per la quinta posizione. Alle spalle del pilota tedesco Bearman attacca Browning al curvone Signes per la seconda posizione arrivando al contatto, con il campione in carica della British F4 ad avere la peggio e finire fuori pista rientrando in sesta posizione, con Bearman al secondo posto.

Sotto la bandiera a scacchi Tim Tramnitz taglia il traguardo in prima posizione per la seconda vittoria consecutiva in F4 Italiana, con Oliver Bearman e Vlad Lomko a completare il podio in seconda e terza posizione. Leonardo Fornaroli completa un’ottima gara in quarta posizione davanti a Sebastian Montoya e Luke Browning, solo sesto dopo aver visto sfumato il podio al penultimo giro.

Joshua Düerksen chiude al settimo posto davanti a Joshua Dufek e Francesco Simonazzi, nono al traguardo. Jonas Ried completa la zona punti conquistando la decima posizione dopo il periodo di Safety Car, aggiudicandosi anche la classifica dei Rookie.

Al termine del primo round di Formula 4 Italiana, la classifica del campionato vede Tramnitz in testa con 68 punti, seguito da Smal a quota 40 e da Bearman con 39 punti; più attardati Lomko e Browning, rispettivamente con 35 e 27 punti. L’appuntamento con la Formula 4 Italiana tornerà nel weekend che va dal 4 al 6 giugno per il secondo round stagionale sul circuito di Misano.

Immagini: acisport.it

P300 MAGAZINE

F4 Italia | Le Castellet 2021: Tramnitz pigliatutto, sue Gara 2 e Gara 3!

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F4 Italia | Le Castellet 2021: Tramnitz pigliatutto, sue Gara 2 e Gara 3!

Continua a seguirci