F3 | GP Ungheria: Viscaal penalizzato, Beckmann vince gara-2

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Sotto una pioggia che ormai sembra essersi affezionata alla F3, la seconda manche dell’Hungaroring ha visto il successo di Bent Viscaal sul campo e di David Beckmann agli archivi.

Il pilota olandese ha dato grande spettacolo sull’asfalto viscido recuperando dall’ottava posizione della griglia alla prima sotto la bandiera a scacchi, tuttavia non senza episodi rivedibili. Nel corso del secondo giro un contatto con Igor Fraga è costato il ritiro al pilota brasiliano, mentre durante il decimo passaggio la MP #18 ha superato Logan Sargeant completamente fuori dal tracciato in uscita dalla curva 3.

La Direzione Gara ha deciso di assegnare cinque secondi di penalità per ognuna di queste infrazioni e con la safety car finale, intervenuta per l’incidente di Federico Malvestiti, Viscaal è precipitato al 17° posto.

Ne ha dunque beneficiato Beckmann, che non vinceva dal Gran Premio di Russia del 2018 e ha interrotto un lungo e difficile digiuno. La neutralizzazione finale ha consentito al tedesco del team Trident di lasciarsi alle spalle il rimontante Oscar Piastri, che dopo una prima parte di gara prudente è passato all’attacco cogliendo un altro secondo posto dopo quello di ieri.

Podio completato da Dennis Hauger, che ha condotto la corsa per diversi giri mostrando finalmente tutte le sue abilità anche sul bagnato. Per il giovane norvegese, arrivato in grande difficoltà con le gomme a fine gara, un terzo posto che segna il suo primo approccio con i grandi della categoria dopo due weekend difficili a Spielberg.

Quarta posizione per Logan Sargeant davanti a Richard Verschoor, che come Piastri e Beckmann è riuscito a prolungare la sua striscia di risultati a punti.

Sesto il vincitore di ieri, Théo Pourchaire, più in ombra sul bagnato ma comunque capace di portare a casa un risultato a punti. Alle sue spalle Alexander Smolyar, che dalla 28esima posizione ha recuperato fino alla settima aumentando il rammarico per un fine settimana che avrebbe potuto vedere il russo su un livello ancora più alto, dopo la pole del venerdì. Ottavo Sebastián Fernández, a chiudere il trio ART Grand Prix.

Enzo Fittipaldi e Alexander Peroni hanno chiuso la zona punti dopo una gara molto combattuta nella pancia del gruppo. Ancora una volta fuori dalla top ten Max Fewtrell, 11° come in gara-1, mentre Clément Novalak è scivolato 12° con problemi di gomme dopo avere occupato una posizione da podio per gran parte della distanza.

Gara molto competitiva ma ancora una volta sfortunata per Liam Lawson, che dal 26° posto in griglia stava occupando il 12° già all’ottavo giro quando la sua vettura si è fermata per un altro problema al motore. Ritiro pesante anche per Frederik Vesti, fermo con una sospensione kappaò a metà gara.

Con due secondi posti in Ungheria ha preso il volo il campionato di Piastri, leader con 76 punti contro i 50 di Sargeant, che invece deve guardarsi le spalle da Pourchaire (48), Beckmann (47,5) e Verschoor (45). In classifica squadre il margine di Prema è già di 80 punti: 163,5 contro gli 83,5 di Trident, che ha scavalcato nuovamente ART (81).

Dopo questo triple header d’apertura, ora arriva una settimana di pausa prima del Gran Premio di Gran Bretagna che si terrà nel weekend del 1° agosto.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: fiaformula3.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F3 | GP Ungheria: Viscaal penalizzato, Beckmann vince gara-2 5
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE