F3 | GP Stiria: Pourchaire approfitta dell’incidente tra Lawson e Hughes e vince gara-2

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La seconda manche della F3 in Stiria si è conclusa con una specie di remake di quanto accaduto l’anno scorso sempre sulla pista di Spielberg. Se 12 mesi fa Jake Hughes aveva approfittato dello scontro tra Marcus Armstrong e Robert Shwartzman, quest’anno il britannico è stato sfortunato protagonista di un incidente con Liam Lawson e a beneficiarne più di tutti è stato Théo Pourchaire, alla prima vittoria nella categoria.

Al 21° giro Hughes ha cercato il sorpasso su Lawson all’esterno della curva Rauch ma il neozelandese, nel tentativo di difendersi, ha perso leggermente il controllo della sua vettura in inserimento colpendo il proprio avversario. Gara conclusa in anticipo per entrambi e strada spianata per il campione tedesco di F4, che ha tagliato il traguardo da vincitore dopo il regime di safety car che ha ricompattato il gruppo negli ultimi due giri.

Sul podio sono così saliti Logan Sargeant, buon secondo dopo la giornata sfortunata di ieri, e David Beckmann, per due volte in top 3 a conclusione di un lungo digiuno di risultati prestigiosi. In particolare è il tedesco ad essersi distinto nella lotta per le posizioni di immediato rincalzo, avendo avuto ragione di entrambi i compagni di squadra in Trident ma anche di Richard Verschoor, quarto sul traguardo.

Prestazione molto concreta, anche oggi, per Oscar Piastri. Il leader del campionato ha concluso quinto e al momento giusto ha dato la stoccata decisiva per portarsi a casa anche i due punti del giro più veloce, mentre Frederik Vesti non è andato oltre l’ottavo posto dopo avere anche lottato corpo a corpo con il compagno di squadra in Prema e avversario per il titolo.

Sesta e decima posizione per le altre due Trident, rispettivamente con Oliver Caldwell e Lirim Zendeli. Tra le due Dallara del team italiano si sono piazzati un ottimo Max Fewtrell, partito 14° e arrivato settimo, il già citato Vesti e Sebastián Fernández, che ha portato a casa un nono posto dopo una veloce escursione fuori pista alla Rauch, causata proprio da Zendeli.

Di nuovo 11° Alexander Peroni, grande protagonista la scorsa settimana a Spielberg ma meno competitivo in questo weekend, mentre Dennis Hauger ha concluso una buona rimonta dal 18° al 12° posto.

Per quanto riguarda i colori italiani Alessio Deledda ha concluso 22° precedendo Federico Malvestiti, mentre Matteo Nannini ha iniziato a patire problemi tecnici nel giro di ricognizione ed è riuscito a percorrere solamente due tornate prima di essere costretto al ritiro.

Dopo il secondo round di questa stagione, Piastri comanda la classifica piloti con 44 punti a fronte dei 37,5 di Vesti e dei 34 di Sargeant, a completamento di una tripletta Prema che ovviamente si riflette anche sul campionato team: la scuderia della famiglia Rosin conduce con 115,5 punti contro i 67,5 di Trident.

Appuntamento con la F3 tra una sola settimana, quando si terrà il Gran Premio di Ungheria sul tracciato dell’Hungaroring.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Drop the Gate | Puntata #36

Ascolta qui la 36esima puntata di Drop the Gate, il podcast su Supercross e Motocross firmato P300.it con le voci di Andrea...

CONDIVIDI

F3 | GP Stiria: Pourchaire approfitta dell'incidente tra Lawson e Hughes e vince gara-2 4
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE