F3 | GP Spagna, Oscar Piastri fa sua di forza Gara 2

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il pilota Prema fa sua la prima posizione al via senza più lasciarla


Oscar Piastri ha vinto Gara 2 del Gran Premio di Spagna di F3. Il pilota del team Prema ha conquistato la testa della corsa dopo poche curve con una bellissima manovra ai danni di Alex Peroni e Matteo Nannini, involandosi indisturbato nonostante un paio di Safety Car che hanno rallentato il ritmo. Alle sue spalle, sul podio, proprio Peroni e Nannini.

Piastri è restato in controllo per tutta la gara, gestendo un margine sufficiente a lasciare Peroni fuori dalla zona DRS evitando, quindi, qualsiasi pericolo. Le ripartenze dalle Safety Car sono state gestite egregiamente, con l’australiano abile a rimettere tra sé e Peroni spazio subito nel primo giro.

Bene Nannini: partito primo per effetto dell’inversione della griglia, l’italiano si è tenuto lontano dai guai e ha ceduto un paio di posizioni portando comunque a casa il podio, il primo in F3 a soli 17 anni.

Male gli altri italiani: Pulcini chiude 24°, Malvestiti e Deledda ritirati.


Cronaca

Partenza bellissima con Nannini e Verschoor ruota a ruota nei primi metri mentre Piastri si mette in attesa. Tra curva uno e due Peroni passa Nannini ma Piastri è ancora più bravo e in curva tre passa all’esterno Nannini e all’interno Peroni. Nannini non ci sta e con un bellissimo sorpasso si riprende la seconda posizione su Peroni. La gara viene subito neutralizzata con la Safety Car per un incidente tra Caldwell e Fewtrell nelle prime due curve.

Si riparte all’inizio del sesto giro con Piastri che comanda su Nannini, Peroni, Verschoor e Sargeant.

Weekend da dimenticare per Deledda, fermo ai box al settimo giro, mentre Schumacher si ferma per cambiare il muso nel passaggio successivo.

Il DRS permette a Peroni di riprendersi la seconda posizione all’inizio dell’11° giro su Matteo Nannini, con Verschoor e Sargeant che ora si fanno minacciosi.

Piastri prende il largo: quando mancano dieci giri il pilota della Prema ha 3 secondi di vantaggio su Peroni. Alle spalle dell’australiano le posizioni sono consolidate.

Il 15° giro vede l’ingresso della Safety Car per l’uscita di pista di Malvestiti, con le macchine che si compattano nuovamente.

Si riparte all’inizio del 17° giro con Piastri che mantiene comodamente la prima posizione su Peroni e Nannini.

Non succede nulla fino al termine, con Piastri che amministra un secondo di vantaggio su Peroni e 2 su Nannini. Giù dal podio Verschoor, Sargeant, Pourchaire, Lawson, Fittipaldi, Beckmann e Hughes.

Segue il risultato di gara:

Immagine di copertina: Twitter / Prema

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE