F3 | GP Olanda 2021, gara-2: Martins vince di forza, Hauger e Doohan fuori dai punti

Il francese vince in rimonta, Hauger viene messo fuori gioco da Cohen ma Doohan non ne approfitta


La seconda gara del sabato della F3 a Zandvoort si è rivelata inaspettatamente vivace e ha regalato diversi colpi di scena, soprattutto nelle fasi finali.

Victor Martins si è imposto in rimonta, dalla quinta posizione di partenza, a suon di sorpassi alla staccata della curva Tarzan, facilitati anche dall’utilizzo del DRS su una pista che altrimenti offrirebbe pochi spunti per rimescolare le posizioni durante la gara.

Il francese del team MP Motorsport ha approfittato di una indecisione di Frederik Vesti al sesto giro nell’attacco a Ido Cohen durante la ripartenza da una safety car per prendersi la quarta piazza, poi ha avuto ragione dell’israeliano al 14° passaggio e infine, dopo avere recuperato un gap di un paio di secondi in breve tempo, si è liberato di Clément Novalak che ha comandato la gara dalla partenza al 16° giro, concludendo poi secondo.

Alle spalle della Trident #5 ha tagliato il traguardo proprio Vesti, uscito indenne da una grande bagarre negli ultimi giri che invece ha tagliato fuori il leader di campionato, Dennis Hauger. Il norvegese del team Prema è stato tamponato proprio da Cohen durante il penultimo giro alla curva Hugenholtz, dopo che la safety car aveva nuovamente ricompattato il gruppo per l’uscita di Amaury Cordeel alla curva Tarzan. Hauger ha rimediato una foratura e Cohen ha rotto l’ala anteriore, entrambi sono stati costretti al ritiro.

Poteva approfittarne Jack Doohan ma l’australiano è incappato in una gara molto difficile. In partenza il figlio d’arte è scivolato al decimo posto, riuscendo con molta fatica ad avere di nuovo ragione di Jak Crawford e Logan Sargeant prima della seconda safety car. Alla ripartenza la Trident #4 si è fatta tuttavia cogliere ancora impreparata, con David Schumacher e Arthur Leclerc ad approfittarne subito, e all’ultimo giro Doohan ha completato il disastro uscendo di pista alla curva Masterbocht. 19° posto sotto la bandiera a scacchi e zero punti per il campionato, esattamente come Hauger che tuttavia può puntare il dito contro un episodio sfortunato.

Al quarto posto è così risalito un combattivo Caio Collet, che dopo avere soffiato sul collo delle Prema per tutta la gara è riuscito a scavalcare Oliver Caldwell sempre al 23° giro. Il britannico è stato poi scalzato da David Schumacher, quinto in gran recupero davanti alla Prema #3.

Le uscite di Hauger, Cohen e Doohan hanno “ripescato” qualche pilota in zona punti. Settima posizione per Leclerc davanti a Crawford, poi Matteo Nannini (partito 17°) e Sargeant, scattato forte e calato alla distanza.

In casa Italia si registra purtroppo il ritiro di Lorenzo Colombo, che al terzo giro si è scontrato con Hunter Yeany alla Gerlachbocht finendo contro le barriere di protezione e causando così la prima safety car della gara.

Gli zeri di Hauger e Doohan lasciano invariata la classifica piloti, con il norvegese a 166 punti contro i 138 dell’australiano. Il successo di gara-2 ha permesso a Martins di scavalcare Vesti, ma la lotta per il terzo posto è ancora apertissima con il francese a quota 116 e il danese a 113.

Domani alle 10:45 si correrà gara-3, con Hauger di nuovo in pole position e Doohan costretto ad inseguire dal quarto posto.

Classifica

F3 | GP Olanda 2021, gara-2: Martins vince di forza, Hauger e Doohan fuori dai punti

Immagine copertina: MP Motorsport Twitter

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM