F3 | GP Italia: Matteo Nannini in prima fila nella gara di casa

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Matteo Nannini partirà dalla prima fila nella prima delle due gare del weekend di Monza, ottavo dei nove appuntamenti del FIA Formula 3 Championship. Il forlivese, 17 anni, alla sua prima stagione nella categoria e già sul podio a metà agosto a Barcellona, dove ha raccolto il suo primo punto e ha poi conquistato un terzo posto, ha chiuso le prove ufficiali di oggi con il secondo responso assoluto.

Un risultato arrivato un po’ a sorpresa, dopo che al termine della sessione era risultato settimo, che di per sé corrispondeva già alla sua migliore qualifica 2020. Una penalizzazione inflitta a cinque dei sei piloti che lo hanno preceduto, motivata dal fatto di avere eccessivamente rallentato il gruppo negli ultimi minuti disponibili, ha consentito infatti al pilota del team Jenzer Motorsport di avanzare ulteriormente sulla griglia.

Durante il mio primo stint ero riuscito a concludere terzo, ma non sono poi riuscito a sfruttare adeguatamente l’ultimo set di gomme nuove avendo trovato nel conclusivo settore molte altre vetture che procedevano lentamente lungo la pista“, ha commentato Nannini.
Partire a Monza, nella sua gara di casa, davanti ad altre 28 monoposto, sicuramente per Nannini rappresenterà una sensazione particolare. Davanti a lui, in pole, ci sarà il solo neozelandese Liam Lawson.

La gara che si disputerà domani sui 5.793 metri del circuito brianzolo per un totale di 22 giri da completare, prenderà il via alle ore 10.25. Gara 2 scatterà invece domenica alle 9.45.

Comunicato Matteo Nannini Media
Immagine: Dutch Photo Agency

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F3 | GP Italia: Matteo Nannini in prima fila nella gara di casa 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE