F3 | GP Belgio 2021, Gara 2: Doohan vince in condizioni miste, doppietta Trident con David Schumacher 2°

Il figlio d’arte comanda la gara dal via davanti al compagno e Sargeant, terzo.

Jack Doohan ha vinto Gara 2 del Gran Premio del Belgio di F3 davanti al compagno di squadra David Schumacher e a Logan Sargeant (Charouz). Il pilota del team Trident e figlio d’arte ha condotto la corsa sin dal via, dopo aver ottenuto la pole per l’inversione dei primi 12 di gara 1, fino alla conclusione nonostante le condizioni di tracciato miste. La gara, partita con il tracciato che andava via via asciugandosi, ha poi visto il ritorno della pioggia. Doohan ha mantenuto comunque il controllo anche dopo l’arrivo di una Safety Car che ha ricompattato il gruppo a due terzi della distanza totale.

Buona la gara di Schumacher, abile a completare la doppietta Trident dopo aver tenuto a distanza Sargeant, anche quando il pilota del team Charouz si è fatto sotto minaccioso. Le posizioni alle spalle del podio non hanno visto stravolgimenti particolari, a parte lo scambio di posizioni tra le due Prema di Hauger e Leclerc per la nona e decima posizione, in occasione della ripartenza dopo la prima Safety Car, causata dall’uscita di pista di Matteo Nannini alla Bus Stop. Dietro il podio hanno chiuso Collet, Novalak, Vesti, Martins, Smolyar e appunto le due Prema del capoclassifica e del monegasco.

La seconda Safety Car, entrata in scena per l’incidente tra Cordeel e Williams al Raidillon, ha di fatto chiuso in anticipo le ostilità con il tempo limite superato e 16 giri completati invece dei 17 previsti. Lorenzo Colombo, vincitore di Gara 1, ha chiuso al 14° posto.

CRONACA

Questa la griglia di partenza per i primi 12 dopo l’inversione che segue a Gara 1.

F3 | GP Belgio 2021, Gara 2: Doohan vince in condizioni miste, doppietta Trident con David Schumacher 2°

Le monoposto affrontano il giro di formazione con pista umida. Non piove più ma il tracciato è ancora bagnato, pertanto le monoposto partono su gomme rain.

Doohan scatta bene dalla pole insieme a Schumacher: i due precedono Sargeant, partito bene dalla quinta posizione, e Collet. Il primo giro passa fortunatamente senza contatti e problemi.

Alla fine del primo passaggio Doohan precede Schumacher, Sargeant, Collet, Novalak, Vesti, Martins, Smolyar, Hoggard, Leclerc. Chovanec si gira alla Bus Stop.

Doohan allunga subito sul compagno di squadra portando il vantaggio a due secondi al termine del secondo giro e tre al termine del terzo. Colombo è stato protagonista di un brutto avvio e ha perso sei posizioni.

Il sorpasso di Leclerc su Hoggard all’esterno di Pouhon finisce in un contatto che manda in testacoda il pilota del team Jenzer. Il monegasco sale in nona posizione davanti al compagno di squadra e capoclassifica Hauger.

All’inizio del sesto passaggio Doohan mantiene tre secondi su Schumacher, ora braccato da Sargeant a mezzo secondo di distacco. Le posizioni più indietro sono per ora stabili. Intanto il meteo prevede pioggia entro 10 minuti.

Dopo otto giri Doohan allunga a 3.6 su Schumacher e 5 secondi su Sargeant mentre si attende l’arrivo della pioggia. Seguono Collet, Novalak, Vesti, Martins, Smolyar, Leclerc e Hauger.

Nannini va in testacoda alla Bus Stop occupando l’ingresso della pitlane, dopo un quasi contatto con Yeany. Cordeel viene penalizzato con 5 secondi per track limits. L’italiano non riesce a ripartire e abbandona la monoposto. Viene attivata la VSC per permetterne la rimozione.

Arriva la pioggia con forte intensità e la direzione gara decide di mandare in pista la Safety Car mentre i commissari riescono finalmente a sbloccare la monoposto di Nannini. Il gruppo viene ricompattato e Doohan perde il vantaggio accumulato su Schumacher.

In un paio di giri il tracciato torna ad essere completamente bagnato, con la SC che guida il gruppo quando siamo al 13° dei 17 giri previsti. Arriva la comunicazione che la vettura di sicurezza sta per rientrare.

Si torna in regime di bandiera verde all’inizio del 14° passaggio con Doohan che scappa ancora via da Schumacher e Sargeant. Dietro Hauger passa Leclerc prima dell’Eau Rouge ma viene chiamata ancora la Safety Car per un incidente al Raidillon tra Cordeel e Williams. La gara è ormai arrivata al tempo limite di 45 minuti.

Jack Doohan vince quindi Gara 2 del GP del Belgio di F3 davanti al compagno di squadra David Schumacher e a Logan Sargeant (Charouz). Seguono Collet, Novalak, Vesti, Martins, Smolyar, Hauger e Leclerc.

Segue la classifica di gara. A seguire la classifica del campionato.

f3

Immagine: Twitter / Jack Doohan

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM