F3 | GP Belgio 2021, Gara 1: Lorenzo Colombo vola nel diluvio di Spa

Nell’Odissea di Spa caratterizzata da basse temperature e pioggia torrenziale, Lorenzo Colombo si riprende la prima vittoria in F3, dominando la gara.

È stata interminabile la prima delle tre gare di Spa del week-end di F3. A causa della pioggia torrenziale abbattutasi sul tracciato belga, il programma è stato allungato di circa un’ora rispetto alla tabella di marcia.

Le procedure di partenza sono state rinviate di circa mezz’ora con la prima partenza avvenuta alle 10:30 anziché alle 10:05. Dopo il giro di formazione e altre due tornate in regime di Safety Car, tutte le vetture sono rientrate ai box, per attendere un miglioramento delle condizioni. Alla seconda ripartenza, avvenuta direttamente dalla pit lane, alle 10:55, il meteo era addirittura peggiorato.

Altri tre giri con la vettura di sicurezza a comandare il gruppo, prima di dare il via a una gara accorciata, partita effettivamente al quarto di quindici giri. Una volta sventolata la bandiera verde, Lorenzo Colombo ha iniziato a fare il vuoto alle sue spalle, a suon di giri veloci tornata dopo tornata.

Dopo 12 giri è stato proprio l’italiano della Campos a transitare per primo sotto la bandiera a scacchi, precedendo di 13.4 secondi Jak Crawford, giunto in seconda posizione. A chiudere il podio Roman Stanek con la prima delle vetture Hitech Grand Prix. Per Colombo è quindi la prima vittoria in F3, dopo quella ottenuta all’Hungaroring ma poi tolta a causa di una penalizzazione post-gara.

CRONACA DELLA GARA

Come detto la gara ha visto il giro di formazione e due ulteriori giri sotto Safety Car, prima di rientrare ai box dopo la sospensione della procedura di partenza. Al via, la partenza direttamente dai box con tre giri effettuati dietro alla Mercedes di Bernd Maylander, quindi la bandiera verde al quarto giro.

Nella prima tornata di liberi tutti, i piloti sono stati molto cauti, ad eccezione di Caio Collet e Victor Martis subito agguerriti in fondo a Les Combes. I due piloti MP Motorsport hanno superato Logan Sargeant in staccata, rischiando di causare un contatto, ma riuscendo a uscire indenni dallo scambio di posizioni.

Al giro successivo solo Collet ha sopravanzato Novalak per la settima posizione e Iwasa si è portato davanti a Villagomez per la quindicesima. Ed è stato proprio il messicano della HWA Racelab ad essere vittima della pista umida, finendo in testacoda all’uscita di Les Combes. Per sua fortuna è riuscito a ripartire in autonomia, anche se dall’ultima posizione.

L’agguerrito Caio Collet si è riproposto al nono giro, tentando un affondo alla staccata della Source, ma rischiando di tamponare Frederik Vesti. Il contatto è stato evitato, ma la voglia di scalare la classifica di Collet non si è fermata qui.

Al tredicesimo giro, Johnathan Hoggard ha commesso un errore alla Source, lasciando la porta aperta a David Schumacher per la quarta posizione. L’inglese, però, si è subito rimesso in scia del tedesco, riprendendosi il posto perso. I due hanno però creato una grossa fila dietro di loro che ha permesso a Caio Collet, tagliando l’uscita del Raidillon e l’entrata sul Kemmel, di portarsi dalla settima alla quarta posizione.

Questa manovra azzardata del brasiliano, e oltretutto pericolosa, considerando i rischi corsi in caso di perdita del controllo della sua Dallara, è costata cinque secondi di penalità a fine gara.

Nel giro successivo, comunque, Vesti è riuscito a riprendersi il quarto posto ai danni di Collet, all’entrata dell’Eau Rouge, mentre poco dietro di loro, alla Source, Novalak ha sopravanzato Schumacher per l’ottava posizione. Il tedesco della Trident, dopo il sorpasso e controsorpasso con Vesti, ha finito per perdere diverse posizioni negli ultimi giri.

La gara si è conclusa con un quindicesimo giro abbastanza tranquillo che ha visto quindi Colombo vincere la gara davanti a Crawford e Stanek. Quarto posto per Vesti, seguito da Martins, Hoggard e Novalak. Quindi Sargeant, Collet (scivolato dal quinto al nono posto, ndr) e Smolyar a chiudere la zona punti.

Da annotare che il brasiliano della MP Motorsport è ancora sotto investigazione per Unsafe Release durante la prima procedura di partenza, all’interno dei box, ai danni di Oliver Rasmussen. Collet potrebbe quindi perdere ulteriori posizioni ed eventualmente sconvolgere anche la griglia di partenza di Gara 2.

Al momento, infatti, in pole partirà Jack Doohan, autore anche della pole di Gara 3, che ha mantenuto il 12° posto al via, mentre al suo fianco si troverebbe David Schumacher giunto 11°.

Si evidenziano anche il 13° posto di Arthur Leclerc e soprattutto il 14° del leader della classifica Dennis Hauger. Solo 19° Matteo Nannini che nei primi giri ha dovuto cedere il passo a diversi suoi avversari.

F3 2021 - Belgio (Spa), Gara 1 - Vince Lorenzo Colombo su Campos
Classifica provvisoria di Gara 1 di F3 a Spa.

Immagine di copertina: Lorenzo Colombo / Twitter – Dutch Photo Agency

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM