F3 | GP Bahrain 2022: Pole position da sogno per Franco Colapinto

Il pilota argentino regala alla Van Amersfoort Racing la prima pole position al loro primo weekend in F3. Seguono Stanek e un ottimo Kush Maini, terzo all’ultimo tentativo. O’Sullivan e Bearman in prima fila nella Sprint Race.

Le qualifiche della nuova stagione di F3 in Bahrain consegnano a Franco Colapinto la prima pole position del campionato, con il pilota argentino autore del miglior tempo regalando così alla sua Van Amersfoort Racing un’incredibile gioia al loro primo weekend in assoluto in Formula 3.

Il Rookie argentino ha ottenuto la miglior prestazione in 1:46.249 sfruttando al meglio il proprio ultimo tentativo lanciato, bravo anche a non rimanere invischiato nel notevole traffico che si viene a creare durante le qualifiche di Formula 3. Colapinto fa suoi anche i primi due punti del campionato, frutto della pole position.

L’argentino precede Roman Stanek, autore del miglior tempo nelle prove libere e che deve accontentarsi del secondo posto per soli 65 millesimi; nel suo ultimo tentativo lanciato, però, il pilota della Trident ha pagato un’imprecisione in uscita dalla curva 10, dove ha perso momentaneamente il posteriore della sua vettura finendo interamente sul cordolo esterno, perdendo così velocità nello slancio che porta al rettilineo successivo ma riuscendo comunque ad ottenere il secondo tempo.

Alle spalle della coppia di testa troviamo un sorprendente Kush Maini, capace di issarsi in terza posizione proprio sotto la bandiera a scacchi, pagando solamente 73 millesimi di ritardo dal tempo della pole position. Il pilota indiano della MP Motorsport ha beffato così la coppia piloti della ART Grand Prix composta da Gregoire Saucy e Victor Martins, che occupano così la quarta e quinta posizione divisi da soli due millesimi.

La ART Grand Prix è l’unica squadra a portare tutte e tre le proprie vetture in Top10, con Juan Manuel Correa che conquista il sesto posto sfruttando al meglio la possibilità di girare da solo negli ultimi minuti del turno, prima che gran parte del gruppo tornasse in pista per l’ultimo assalto al tempo.

Zane Maloney chiude con il settimo tempo davanti ad Alexander Smolyar, bloccato dal traffico trovato nella parte finale della pista in occasione del suo ultimo giro e solamente ottavo dopo essersi portato al comando in un tentativo a pista libera proprio come fatto da Correa. Completano la Top10 altri due Rookie, con Isack Hadjar in nona posizione davanti a David Vidales, ottimo 10° con la Campos.

Fuori dalla Top10 Oliver Bearman, 11° davanti al suo connazionale britannico Zak O’Sullivan, 12° con la Carlin e che partirà dalla pole position nella Sprint Race del sabato per via dell’inversione dei primi 12 della classifica di queste qualifiche per dar vita alla griglia di partenza per la prima delle due gare del weekend, mentre per la Feature Race della domenica la griglia di partenza sarà data dai risultati di queste qualifiche.

Nonostante domani Bearman partirà dalla prima fila, la Prema è la vera delusione di queste qualifiche non avendo portato nessun pilota in Top10, con Arthur Leclerc solo 14° e Jak Crawford 21°, colpito però da un problema tecnico sul finale di sessione che ha costretto i meccanici a lavorare in fretta e furia per risolverlo e mandarlo in pista per il finale di sessione.

Indietro anche Jonny Edgar, solo 15° davanti agli altri due piloti della Van Amersfoort Racing Rafael Villagomez e Reece Ushijima, rispettivamente in 16° e 17° posizione. Fuori dalla Top20 i due piloti italiani: Francesco Pizzi ha chiuso con il 23° tempo, riuscendo però ad essere il migliore tra i piloti della Charouz Racing System, mentre Enzo Trulli chiude solamente in 28° posizione davanti ai soli Ayrton Simmons e Laszlo Toth.

Classifica Qualifiche Formula 3:

F3

Immagini: Twitter / Formula 3

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS