F3 | Completato il primo shakedown a Magny-Cours

F3
Completato il primo shakedown a Magny-Cours

Annunciati altri due piloti per il campionato 2019 di 20 Febbraio 2019, 20:52

Oggi si è ufficialmente aperta l'era della nuova F3 targata FIA, che da quest'anno seguirà le tappe europee della F1. La nuova Dallara F319, esattamente come la sorella maggiore F2/18, è scesa in pista per la prima volta in forma ufficiale sul tracciato di Magny-Cours. La pista francese si è presentata in condizioni ben migliori rispetto all'anno scorso, quando una coltre di neve ricoprì le vie di fuga del tracciato di Nevers.

Senza rendere noti i riferimenti cronometrici, sono stati percorsi in tutto 635 giri per un totale di 2801 chilometri. Le squadre più attive per sessione sono state ART al mattino, con 46 giri, e Prema al pomeriggio, con 39. Ogni team è stato fornito di una sola vettura, a fronte delle tre previste per l'intera stagione.

La maggior parte dei piloti già annunciati al via del campionato 2019 sono scesi in pista, mentre in mattinata sono stati resi noti altri due nomi per la entry list del nuovo campionato. HWA ha deciso di puntare sul veterano Jake Hughes per la sua terza vettura, mentre Trident farà affidamento su Niko Kari, ex pilota del vivaio Red Bull. Il finlandese è stato anche protagonista dei test di oggi a differenza del britannico, che ha così lasciato i compagni di squadra Keyvan Andres Soori e Bent Viscaal a dividersi la vettura dello junior team Mercedes. Assenti anche Raoul Hyman e Lirim Zendeli, che affiancheranno Fabio Scherer nel team Charouz.

Tra i piloti non ancora dotati di sedile che invece hanno girato figurano Richard Verschoor, Simo Laaksonen, Pedro Piquet e Devlin DeFrancesco. I primi due sono stati ospitati dal team MP Motorsport, mentre il brasiliano e il canadese hanno affiancato Kari sulla Trident.

Ecco le parole del direttore tecnico della F3, Didier Perrin: "Sono molto soddisfatto di come è andato lo shakedown oggi. Il riscontro delle squadre è stato molto positivo e, cosa più importante, i piloti hanno confermato che la vettura è ben bilanciata e che sembra garantire un buon livello di downforce, oltre ad essere piacevole da guidare".

L'appuntamento con i primi test collettivi è per il 20-21 marzo a Le Castellet.



Condividi