F3 Asia | Abu Dhabi #2: Chovet continua a vincere, Daruvala fa sua Gara 3

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il pilota francese conquista la quarta vittoria stagionale ed è in pieno controllo della F3 Asian Championship. Daruvala si riscatta nell’ultima gara. Doppio secondo posto per Zhou

La lunga settimana di gare della F3 Asian Championiship ad Abu Dhabi si è conclusa con le due gare valevoli per il terzo round della stagione 2021, andato in scena sul layout “Corkscrew” del circuito di Yas Marina.

Pierre-Louis Chovet si è preso nuovamente la scena andando a trionfare in Gara 2, mentre Gara 3 ha visto Jehan Daruvala tornare al successo. Ecco il racconto di quanto accaduto oggi in pista.m

GARA 2

Pierre-Louis Chovet scatta dalla pole position e al via mantiene il comando davanti ai due piloti dell’Abu Dhabi Racing by Prema Guanyu Zhou e Dino Beganovic, bravo a portarsi in terza posizione partendo dalla quinta piazza. Isack Hadjar cerca di riprendersi la terza posizione attaccando subito Beganovic alla chicane dopo curva 11, ma i due vengono a contatto ed è proprio il francese ad avere la peggio danneggiando la sospensione anteriore sinistra, costretto così al ritiro già al primo giro.

Davanti Chovet conduce la gara senza troppi problemi davanti a Zhou, mentre più indietro Roy Nissany attacca Kush Maini: entrambi vanno larghi alla curva 17 permettendo così a Roman Stanek di inserirsi nella bagarre e di sorpassare Nissany, con Maini che mantiene con i denti la settima posizione conducendo un trenino di otto piloti tutti molto vicini tra loro.

A 22 minuti dal termine la Safety Car entra in pista dopo il contatto tra Matthias Luthen e Alexandre Bardinon, con quest’ultimo rimasto fermo in pista in curva 12 con la sospensione anteriore sinistra divelta; anche il pilota tedesco è costretto al ritiro una volta tornato ai box.

La gara riparte dopo più di cinque minuti di neutralizzazione, Zhou prova a farsi vedere alle spalle di Chovet, che però è bravissimo a non cedere alla pressione del pilota cinese prima di un suo errore all’ultima curva. Tempo un giro e la Safety Car è nuovamente chiamata in causa per via dell’incidente di Nicola Marinangeli, out dopo aver occupato a lungo l’undicesima posizione. Durante la neutralizzazione anche Roy Nissany è costretto al ritiro dopo essere stato coinvolto nell’incidente con Marinangeli.

Dopo una lunga neutralizzazione la gara riparte con meno di 4 minuti rimasti sul cronometro di gara, Chovet gestisce benissimo la ripartenza per poi involarsi verso la vittoria della gara, la terza consecutiva e la quarta in questa edizione della F3 Asian Championship. Nulla hanno potuto Zhou e Beganovic, che completano il podio in seconda e terza posizione.

Ottima gara per la BlackArts Racing, con Lorenzo Fluxa e Cem Bolukbasi che chiudono rispettivamente in quarta e quinta posizione, entrambi al loro miglior risultato in carriera su una vettura di F3. Solo sesto Jehan Daruvala, autore di una gara anonima, con il suo compagno di squadra Kush Maini che chiude alle sue spalle in settima posizione. Completano la zona punti Roman Stanek, Roberto Faria e Ayumu Iwasa.

GARA 3

Jehan Daruvala parte dalla pole position e al via mantiene la testa della gara davanti a Zhou, mentre Hadjar passa il suo connazionale francese Chovet al via per la terza posizione. Primo giro da dimenticare per Dino Beganovic, che prima perde la quinta posizione a vantaggio di Patrik Pasma e successivamente entra a contatto con Cem Bolukbasi, con i due che si agganciano e sono costretti al ritiro. Lo svedese della Ferrari Driver Academy scende dalla sua vettura accusando dolore al polso destro; sicuramente non il miglior modo per chiudere il suo campionato prima di lasciare il posto a David Vidales.

La Safety Car è costretta ad intervenire prima che la gara riprenda al quarto giro. Daruvala non ha problemi a mantenere la prima posizione nonostante Zhou non lo molli per tutta la gara. All’ottavo giro Hadjar si aggiunge alla coppia di testa dopo aver fatto segnare il giro più veloce della gara, dando vita ad un terzetto che rimarrà unito fino alla bandiera a scacchi.

Se nelle prime posizioni non succede praticamente più nulla fino all’ultimo giro, più indietro Kush Maini e Lorenzo Fluxa sono protagonisti di una accesa bagarre per l’ottava posizione: lo spagnolo ci prova in molte occasioni a passare ma deve arrendersi alla super difesa di Maini già vista in Gara 2.

Jehan Daruvala torna così al successo con la vittoria di Gara 3, la terza per lui in F3 Asian Championship. Sul podio insieme a lui salgono Guanyu Zhou e Isack Hadjar, anche lui come Beganovic alla sua ultima gara nella serie prima di debuttare quest’anno nella Formula Regional European by Alpine con la R-ace GP. Quarto posto per Pierre-Louis Chovet, che gli consente di rimanere saldamente al comando della classifica del campionato.

Patrik Pasma chiude al quinto posto davanti a Roman Stanek, sesto e a rischio penalità dopo due avvisi per track limits, con Ayumu Iwasa in settima posizione. Kush Maini riesce a contenere la furia di Lorenzo Fluxa chiudendo la gara in ottava posizione davanti allo spagnolo, con Reece Ushijima a completare la zona punti.

Dopo tre round la classifica del campionato vede Chovet al comando con 156 punti davanti a Daruvala, che con la vittoria nell’ultima gara torna in seconda posizione con 146 punti, scavalcando Zhou ora terzo a quota 141 punti. La F3 Asian Championship tornerà in azione la prossima settimana a Dubai con il quarto appuntamento della stagione 2021.

Immagini: livetiming.getraceresults.com & Facebook / F3 Asian Championship Certified by FIA

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Daniele Botticelli
Daniele Botticelli
Classe 1997, laureato in Scienze della comunicazione e con una passione smisurata per il motorsport, il basket e la musica. Cresciuto sotto il mito di Valentino Rossi, Michael Schumacher, Alessandro Del Piero e Kobe Bryant. Poteva andare peggio no? Sono sempre alla ricerca di nuove leve, per raccontare le loro gesta e farvele conoscere ancor prima del loro arrivo sui grandi palcoscenici, questo perché ho sempre ammirato il nuovo che avanza

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci