F2 | Test Sakhir: Daruvala raddoppia nel day 2

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Carlin continua a svettare con l’indiano e con Ticktum, terzo


La seconda giornata dei test della F2 in Bahrain ha visto ancora una volta in cima alla classifica Jehan Daruvala e il team Carlin. Il pilota indiano dell’academy Red Bull ha fermato il cronometro sul tempo di 1:41.686 nella sessione pomeridiana, migliorando di circa due decimi il riferimento di ieri.

Carlin ancora una volta sugli scudi anche con Dan Ticktum, che dopo il secondo posto di 24 ore fa ha concluso il day 2 al terzo posto, staccato di poco meno di quattro decimi dal suo compagno di squadra di questi test.

Tra Daruvala e Ticktum si è collocato uno dei favoriti d’obbligo per la corona cadetta 2021, ossia Robert Shwartzman. Quasi due decimi di ritardo per l’alfiere Prema, uno dei membri più in vista dell’academy Ferrari.

A sorpresa, al quarto posto si è classificato il debuttante Liam Lawson, che al secondo giorno su una F2 ha già segnato riferimenti di tutto rispetto. L’argentata Hitech si è messa alle spalle Ralph Boschung, quinto grazie al tempo che gli ha permesso di concludere al comando la sessione mattutina, 1:42.177.

Sesto un buon Marcus Armstrong, decisamente più in luce rispetto alla giornata di ieri, al volante della DAMS #2. Il neozelandese ha preceduto la Virtuosi di Felipe Drugovich e la MP di Louis Délétraz, terzo ieri. A chiudere la top ten sono state le due Charouz, con il rookie David Beckmann davanti alla sorpresa Guilherme Samaia, che ha rilevato Callum Ilott.

11° Clément Novalak con la prima delle Trident, davanti alla Campos di Logan Sargeant e a Jüri Vips, confermato quest’oggi come rookie driver prescelto da Red Bull per i test di F1 ad Abu Dhabi.

Solo 14° Guanyu Zhou, che domani cederà proprio a Novalak il volante della Virtuosi #3, mentre Oscar Piastri si è fermato solo al 15° posto dopo la convincente prestazione di ieri. L’australiano, campione 2020 della F3, in mattinata ha svolto delle simulazioni di gara.

Ancora nelle retrovie il team ART con Christian Lundgaard 16° e Théo Pourchaire addirittura 20°. Il francese ha causato anche una delle due bandiere rosse di giornata, finendo contro le barriere della curva 8.

17° Marino Sato, sulla seconda Trident. Anche il giapponese, la prossima settimana, sarà protagonista dei test della F1 a Yas Marina, quando girerà sulla AlphaTauri al fianco del connazionale Yuki Tsunoda.

21° Matteo Nannini, unico italiano in pista, sulla HWA. La prima bandiera rossa di questo mercoledì è stata opera proprio del pilota nativo di Faenza. La classifica è stata chiusa da Roberto Merhi, suo compagno di squadra.

Per domani è prevista la giornata conclusiva di questi test in Bahrain. Il posto di Novalak sulla Trident #22 verrà preso da un altro debuttante proveniente dalla F3, Bent Viscaal.

Classifica:

Immagine copertina: fiaformula2.com

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE