F2 | Test Sakhir: Daruvala guida nella prima giornata

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Doppietta del team Carlin, con Ticktum in seconda posizione


Si sono aperti oggi i test collettivi di fine stagione della F2 in Bahrain. Una giornata iniziata in ritardo e ridotta a cinque ore in turno unico per problemi nella sistemazione dei commissari di percorso lungo la pista.

Il miglior tempo di questo martedì è andato a Jehan Daruvala, vincitore domenica scorsa dell’ultima gara di questa stagione. L’indiano è salito di nuovo su una vettura del team Carlin chiudendo con il crono di 1:41.848.

Esattamente come nella sprint race sull’Outer Circuit di Sakhir, la squadra britannica ha messo a segno una doppietta. Al secondo posto si è infatti piazzato Dan Ticktum, che in questi test girerà curiosamente su una vettura coi colori (ma senza gli sponsor) Red Bull, precisamente quella pilotata proprio da Daruvala nel 2020. Il britannico si è fermato ad un decimo netto dall’indiano.

Terza piazza per Louis Délétraz, passato in questi test dal team Charouz a MP Motorsport. Lo svizzero, sempre molto veloce nelle prove collettive in questi ultimi anni, ha pagato quattro decimi al riferimento odierno.

A due millesimi dal figlio d’arte si è posizionato Robert Shwartzman, già confermato dal team Prema per il 2021. Ottimo il debutto di Oscar Piastri sull’altra vettura della scuderia italiana, peraltro quella con cui Mick Schumacher si è aggiudicato il titolo due giorni fa: il campione della F3 ha concluso al quinto posto, distanziato solo 171 millesimi dal suo nuovo compagno di squadra.

Sesto il vice-campione in carica Callum Ilott, presente solo nella entry list di questa prima giornata. Il britannico, per l’occasione, è tornato nel team Charouz con cui ha gareggiato in F2 nel 2019. Settimo Ralph Boschung, un altro dei piloti già sicuri della partecipazione al campionato 2021 con il team Campos e tornato in gara con la squadra spagnola proprio nell’ultimo weekend, dopo un anno di stop.

Ottavo e nono posto per le vetture del team Virtuosi, con Guanyu Zhou davanti a Felipe Drugovich. Il pilota dell’academy Renault è quello che ha portato a termine più giri di tutti in questa giornata, a quota 60. Top ten chiusa da Christian Lundgaard, che ha girato sulla stessa vettura del team ART con cui ha disputato la sua stagione d’esordio nella classe cadetta.

Hitech ha invece portato in pista due piloti di altissimo livello, entrambi parte del vivaio Red Bull. Liam Lawson è salito su una F2 per la prima volta segnando l’11° tempo, mentre Jüri Vips ha chiuso 13°. Per l’estone non si tratta ovviamente di un debutto, avendo preso il posto di Sean Gelael quest’anno dopo l’infortunio rimediato dall’indonesiano a Barcellona. A tal proposito, Gelael ha già annunciato che dal 2021 non sarà più al via del campionato cadetto.

12° un altro rookie, Lirim Zendeli, che ha girato con il team MP. 14esima piazza per Marcus Armstrong, passato a DAMS, quindi Clément Novalak con i colori del team Trident. Se si pensa che secondo alcuni rumors ci potrebbero essere piloti impegnati in un doppio programma F2-F3 nel 2021, la mente potrebbe correre proprio al franco-britannico che ha già disputato i test della F3 in Spagna con la squadra di Maurizio Salvadori e Giacomo Ricci.

Tra gli altri debuttanti di giornata si annoverano anche Logan Sargeant, proveniente dal team Prema di F3 e ora impegnato con Campos, David Beckmann con Charouz e Matteo Nannini con HWA. Il pilota italiano, autore del 20° tempo oggi, in questi tre giorni dividerà il box con l’intramontabile Roberto Merhi, che nel 2020 ha corso appena cinque gare tra WEC e Asian Le Mans Series al volante di una LMP2.

Nella giornata di domani la line-up sarà identica a quella odierna con l’unica eccezione del già citato Ilott, che sarà sostituito da Guilherme Samaia.

Classifica:

Immagine copertina: F2 Twitter

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE