F2 | Test Barcellona 2022, day 3: l’ultima parola è di Felipe Drugovich

Il leader del campionato segna il miglior tempo assoluto delle tre giornate, su Lawson e Doohan


È il pilota attualmente più in forma e sta vivendo il miglior periodo della sua carriera. Felipe Drugovich ha confermato di essere all’apice della sua forma registrando il miglior tempo assoluto nei test della F2 a Barcellona, conclusisi oggi in una giornata che finalmente ha visto bel tempo dall’inizio alla fine.

1:27.529 per il brasiliano del team MP Motorsport, vincitore a Jeddah e leader del campionato cadetto dopo due round. Con questo tempo, Drugovich ha abbassato di quattro decimi il primato stabilito da lui stesso nei test dello scorso anno e già migliorato da Ralph Boschung di pochi millesimi martedì.

La sessione mattutina è quella che di fatto ha determinato tutti i migliori tempi di questa giornata, con i piloti che si sono resi protagonisti di un vero attacco al tempo sulle gomme più prestazionali. Drugovich ha staccato di tre decimi Liam Lawson, protagonista a sua volta di questo inizio di stagione ma non senza qualche virgola sfortunata come è un po’ sua consuetudine, e Jack Doohan, sempre veloce sul giro secco al volante della Dallara F2 2018.

Si è confermato anche Richard Verschoor, in grande evidenza nei primi due Gran Premi di quest’anno e oggi quarto con la monoposto del team Trident. L’olandese, lontano appena due centesimi da Doohan, ha a sua volta preceduto di una manciata di millesimi Dennis Hauger e Ayumu Iwasa. Per il primo è stata un’altra giornata complicata soprattutto nella seconda sessione, terminata dopo appena 17 tornate, mentre il secondo ha mostrato buone potenzialità in vista del prosieguo del campionato.

Di nuovo allo scoperto, o quantomeno in top ten, Jehan Daruvala con la seconda Prema, piazzatosi settimo di giornata davanti a Théo Pourchaire ed Enzo Fittipaldi. Un distacco irrisorio ha diviso anche l’ultimo pilota in top ten, Logan Sargeant, dal primo rimasto fuori, Calan Williams.

Pochissimi piloti non sono riusciti a migliorare oggi i cronologici registrati nelle due giornate precedenti. In testa Boschung, unico sotto l’1:28 martedì, incapace di ripetersi in seguito ma comunque quinto assoluto nei tre giorni, ma anche Marcus Armstrong e Marino Sato. Il neozelandese si è fermato tuttavia ad un’inezia dal tempo di martedì, appena 66 millesimi.

Ancora nelle retrovie Jüri Vips, che con il suo miglior tempo della settimana si è accaparrato solo il 20° posto odierno e il 21° assoluto. L’estone è risultato comunque il più veloce nel turno pomeridiano che ha concluso questa ultima tornata di test collettivi, una sessione segnata come sempre da un lavoro maggiormente incentrato sui passi di gara.

Si segnala infine l’assenza di Cem Bölükbaşi, che dopo l’incidente di martedì mattina non è più sceso in pista. Il team Charouz è riuscito comunque a riparare la vettura #23 riaffidandola a David Beckmann, già in forza alla squadra ceca lo scorso anno e attualmente senza un volante. Il tedesco ha segnato l’ultimo crono in una mattinata di acclimatamento mentre nel pomeriggio è stato buon quarto.

Esaurito questo ultimo appuntamento di prove collettive, ora il focus si sposta sul Gran Premio dell’Emilia Romagna che si terrà a Imola il prossimo weekend. In quella occasione, la formula cadetta tornerà in riva al Santerno per la prima volta dopo 11 anni.

Classifica turno mattutino:

F2 | Test Barcellona 2022, day 3: l’ultima parola è di Felipe Drugovich

Classifica turno pomeridiano:

F2 | Test Barcellona 2022, day 3: l’ultima parola è di Felipe Drugovich

Immagine copertina: Formula 2 Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS