F2 | PHM Racing debutta con Roy Nissany e Brad Benavides

Formula 2
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
29 Novembre 2022 - 14:29
Home  »  F2

La squadra tedesca conferma la sua line-up a poche ore dall’ingresso nel campionato

A poche ore dall’annuncio del debutto in F2 e F3 previsto per il 2023, PHM Racing ha subito ufficializzato la sua line-up di piloti per la categoria cadetta.

Nessuna sorpresa, in questo senso, rispetto ai test post-season di Abu Dhabi della settimana scorsa. Le vetture del team Charouz, che collaborerà con il team tedesco il prossimo anno, erano state guidate da Roy Nissany e Brad Benavides e saranno proprio loro a portare al debutto il team di Paul Müller.

Con 93 gare e un solo podio, ottenuto nella prima sprint di Montecarlo 2021, Nissany non vanta di certo un’eccezionale media di risultati ma nella prospettiva di una squadra alle prime armi è lecito anche affidarsi ad un pilota “storico”. Le due stagioni trascorse dall’israeliano in un team come DAMS, oltre all’impegno nell’academy Williams, hanno sicuramente ampliato il bagaglio di esperienza del figlio d’arte che cercherà di trasmettere gli insegnamenti di tante gare corse in F2 a PHM Racing.

“Sono contento del mio ingresso nel team PHM Racing by Charouz”, ha detto. “Nei test della scorsa settimana abbiamo mostrato un buon potenziale e ho buoni ricordi della nostra precedente esperienza insieme (Nissany ha infatti corso con Charouz nella defunta Formula V8 3.5, nel 2016, ndr). Non vedo l’ora di tornare in macchina per cominciare questa nuova avventura. La prossima stagione sarà lunga e impegnativa, ma sono entusiasta di correre nelle 14 piste che comporranno il calendario 2023″.

Per Benavides si tratta invece di un debutto, dopo una sola stagione in F3 con Carlin. Lo statunitense ha impiegato diverse gare per raggiungere un buon livello nella serie ma nella seconda parte del 2022 è riuscito a marcare anche i suoi primi tre punti a Spa-Francorchamps. I suoi primi test in F2 ad Abu Dhabi sono stati segnati da problemi tecnici nell’ultima giornata, con appena 18 giri percorsi.

Così si è espresso il nativo della Florida: “Innanzitutto voglio ringraziare il mio main sponsor, AIX Investment Group. Avere il supporto di un’azienda di questo genere è un onore. Sono incredibilmente grato a loro perché mi stanno aiutando a compiere questo passo avanti verso il mio grande sogno.

Ringrazio inoltre PHM Racing by Charouz per questa fantastica opportunità. Sono genuinamente motivato, felice e grato e sarò totalmente dedito all’obiettivo di rendere il prossimo anno il migliore possibile. Fino ad ora il mio percorso ha attraversato grandi sfide. Nelle avversità il mio spirito è quello di combattere per arrivare al top e questo ha definito la mia carriera. Sono già concentrato sulla preparazione invernale, voglio arrivare alla miglior condizione ancora prima che la stagione inizi, massimizzando tutto il tempo a disposizione”.

Müller ha così concluso: “Sono soddisfatto di avere reclutato due piloti di talento come Brad e Roy per il nostro team di F2. Il fatto che la squadra sia riuscita a lavorare con loro durante i test di Abu Dhabi implica che si possa beneficiare di un’esperienza già maturata, in marzo, quando finalmente inizierà la nuova stagione”.

Immagine copertina: fiaformula2.com

I Commenti sono chiusi.