F2 | Oggi a Chartres l’ultimo saluto a Hubert

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Si sono svolti oggi alle 14, presso la cattedrale di Chartres, i funerali di Anthoine Hubert, scomparso il 31 agosto dopo un grave incidente nella Feature Race di Formula 2 a Spa-Francorchamps che ha coinvolto anche Juan Manuel Correa, in cura attualmente nel Regno Unito.

Il feretro del 22enne francese, come si apprende da RTLFrance, è stato portato all’interno della cattedrale dai suoi amici e colleghi piloti, tra cui il vincitore del GP d’Italia Charles Leclerc e Pierre Gasly. Tanti i colleghi presenti, sia di Formula 2 che Formula 3. Nelle prime file sono stati posizionati anche alcuni caschi utilizzati in carriera dallo sfortunato pilota.

F2 | Oggi a Chartres l'ultimo saluto a Hubert

Presenti anche Jean Alesi ed Alain Prost, quest’ultimo in rappresentanza del team Renault, del quale Hubert era Junior Driver. La squadra francese ha pubblicato un comunicato sul suo sito ufficiale per ricordare Anthoine, del quale riportiamo l’introduzione:

“Ci sono uomini e ci sono grandi uomini. Non è questione di età o esperienza – sono coloro che fanno la differenza e, a volte, il loro talento fiorisce presto. Anthoine era tra questi grandi uomini. Il suo sorriso facile da ottenere, la sia umiltà, la sua delicatezza, il suo senso dell’umorismo e la sua forte determinazione non hanno mai smesso di ottenere il massimo anche dagli altri.”

Immancabile, ovviamente, il presidente della FIA Jean Todt. 

Ancora una volta le condoglianze di tutta P300.it.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE