F2 | Nasce l'Anthoine Hubert Award, dedicato ai rookies

F2 | Nasce l'Anthoine Hubert Award, dedicato ai rookies

In occasione della Prize Giving Ceremony della F2, svoltasi ieri sera a Montecarlo, l'amministratore delegato Bruno Michel ha presentato l'Anthoine Hubert Award, trofeo che d'ora in avanti assegnato al miglior rookie della classe cadetta delle monoposto. Riconoscimento dedicato ovviamente allo sfortunato pilota francese scomparso lo scorso 31 agosto a Spa-Francorchamps.

Il trofeo rappresenta i principali simboli della carriera di Hubert: la stella presente anche sul suo casco, i colori della bandiera francese e la firma di quello che è e sarà per sempre l'ultimo campione nella storia della GP3 Series. Il primo vincitore di questo prestigioso riconoscimento è Guanyu Zhou, giunto settimo nella classifica generale del campionato al termine di un'ottima stagione con una pole e cinque podi, e il trofeo è stato consegnato al pilota cinese da Victhor Hubert, fratello di Anthoine. Curiosamente, Hubert era uno dei compagni di Zhou all'interno del programma giovani Renault.

"Anthoine sarà sempre parte della nostra famiglia", ha detto Michel. "È entrato a far parte del nostro paddock nel 2016, nei test post-season della GP3 ad Abu Dhabi, correndo in questa categoria per due anni con grande successo. È l'ultimo campione della GP3, un riconoscimento meritato. Nella stagione di debutto in F2 ha raccolto due vittorie, a Monaco e sulla pista di casa a Le Castellet. Resta l'unico rookie ad avere vinto gare nel 2019 e ha comunque concluso il campionato in decima posizione, il che la dice lunga sul suo talento. Volevamo onorarlo, assicurandoci che il suo nome sia sempre ricordato negli anni a venire. Così abbiamo intitolato un trofeo ad Anthoine, assegnandolo al miglior rookie, un riconoscimento per cui sono sicuro che avrebbe lottato fino alla fine in questa stagione".

Queste le parole di Zhou: "Per me è un grande onore ricevere l'Anthoine Hubert Award in quanto miglior rookie dell'anno. Penso che sarà un grande ricordo per me e per quest'anno. Da un punto di vista personale, ovviamente, è stata una grande stagione, ho raggiunto risultati che non avrei mai pensato di conseguire così velocemente. Ci sono stati alti e bassi, ma sono grato al team UNI-Virtuosi per il loro duro lavoro e anche a Renault, per tutto quello che hanno fatto per me, per avermi aiutato a diventare un pilota migliore. Auguro il meglio ad Anthoine lassù, sto cercando di rendere fiero anche lui e continuerò a farlo per il resto della mia carriera".

In ottica 2020, il trofeo intitolato ad Anthoine Hubert si preannuncia già molto combattuto: con piloti del calibro di Robert Shwartzman e Marcus Armstrong già pronti al debutto in F2, oltre ad altri nomi prossimi all'annuncio, anche nella prossima stagione il compianto pilota francese verrà ricordato nella maniera migliore possibile.

Immagine: fiaformula2.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,474FansLike
860FollowersFollow
1,617FollowersFollow
F2 | Nasce l'Anthoine Hubert Award, dedicato ai rookies 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE