F2 | Juan Manuel Correa torna nella categoria cadetta per il GP Abu Dhabi: correrà con van Amersfoort

di Federico Benedusi @federicob95
17 Novembre 2022 - 09:58

A più di tre anni dal dramma di Spa-Francorchamps, lo statunitense sostituisce David Beckmann per le gare di Yas Marina

Sabato, al via della sprint race del Gran Premio di Abu Dhabi di F2, saranno passati tre anni, due mesi e 26 giorni da quel tragico pomeriggio di Spa-Francorchamps che si portò via Anthoine Hubert. In questo enorme lasso di tempo Juan Manuel Correa ha affrontato il dramma, ha sofferto, ha rischiato la perdita di una gamba, si è lentamente ristabilito ed è ritornato miracolosamente a correre anche nel nome dello sfortunato pilota francese.

Sabato lo statunitense nativo dell’Ecuador si schiererà nuovamente al via di una gara di F2 sulla vettura #24 del team van Amersfoort Racing, chiudendo definitivamente il cerchio. In queste due stagioni Correa ha disputato il campionato di F3 con ART Grand Prix con l’unico obiettivo di tornare dove tutto si era così bruscamente e tragicamente interrotto. La missione, in attesa di scoprire i programmi 2023, può finalmente essere dichiarata compiuta.

Non sono state due annate facili, quelle di Correa in F3. Un ulteriore infortunio rimediato nel corso di un test all’inizio di quest’anno gli ha impedito di prendere parte al weekend di Imola ma sul finire del 2022 è riuscito anche a tornare sul podio, nella sprint race di Zandvoort iniziata dalla pole position e conclusa al secondo posto. Il 13° posto in campionato non è un risultato esaltante, considerato il suo buon debutto in F2 ormai tre anni fa, ma ripensando al punto di partenza…

“È tutto così entusiasmante”, ha esordito il 23enne nativo di Quito. “Tornare qui è anche un po’ strano, ma sono felice perché correre di nuovo in F2 è sempre stato il mio obiettivo da quando sono tornato a correre. Non guido questa vettura da tanto tempo, ma mi sono sempre sentito a mio agio sulla monoposto di F2. Mi sento pronto a raccogliere la sfida”.

Immagine copertina: fiaformula2.com