F2 | I due round in Bahrain si aggiungono al calendario 2020

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Il campionato si concluderà con il double header di Sakhir, pista che ospiterà anche i test post-season


Il calendario della F2 2020 è stato finalizzato quest’oggi, a seguito del completamento di quello della F1 ufficializzato poco fa.

Dopo il Gran Premio di Russia a Sochi, la categoria cadetta concluderà la propria stagione con il double header del Bahrain nel weekend del 27-29 novembre e in quello successivo del 4-6 dicembre.

Il calendario quindi tornerà ad avere i 12 round inizialmente previsti, ma si è deciso di limitare il più possibile gli spostamenti correndo entrambi i round ora previsti sull’isola del Golfo Persico invece di concludere ad Abu Dhabi come originariamente in programma.

A Sakhir si terranno anche i test di fine stagione, la cui data verrà stabilita a breve.

Queste le dichiarazioni dell’amministratore delegato della F2, Bruno Michel: “Siamo molto felici di concludere la nostra stagione 2020 in Bahrain con due round consecutivi. Originariamente il piano era di correre ad Abu Dhabi ma non sarà così, contiamo di tornare a Yas Marina in breve tempo. Sono soddisfatto che in questi tempi così difficili si sia riusciti comunque a mantenere il calendario su 12 round, è un grande traguardo. Voglio ringraziare F1 e FIA per il loro aiuto nel far sì che ciò accadesse e per averci permesso di correre anche in condizioni così complesse, grazie ad un protocollo molto efficiente. Devo dire che lo sforzo da parte di tutti è stato capillare, dall’organizzazione ai team passando per i piloti. Non vedo l’ora di assistere ad un ‘sicuro’ ed emozionante finale di stagione”.

Immagine copertina: fiaformula2.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F2 | I due round in Bahrain si aggiungono al calendario 2020 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE