F2 | GP Spagna 2024, qualifiche: Paul Aron in Pole Position, primi quattro in 55 millesimi! Antonelli 5°

F2 | GP Spagna 2024, qualifiche: Paul Aron in Pole Position, primi quattro in 55 millesimi! Antonelli 5°

Formula 2
Tempo di lettura: 3 minuti
di Simone Casadei
21 Giugno 2024 - 16:45
Home  »  F2

L’estone si aggiudica la prima piazza in griglia per domenica e due punti per la sua classifica. Antonelli è quinto, mentre delude Bearman, 15°.

Nella caldissima Barcellona, teatro del sesto round del Campionato di Formula 2, è Paul Aron a conquistare la Pole Position, dopo aver ottenuto il miglior tempo anche nelle FP di questa mattina. Qualifica super tirata quella della serie cadetta, che ha visto i primi cinque racchiusi in soli 105 millesimi. Il tempo del pilota Hitech di 1:24.766 è bastato per stare davanti a Jack Crawford e Franco Colapinto, rispettivamente per due e sei millesimi.

Dopo neanche 7 minuti, è stata esposta una bandiera rossa a causa dell’impatto di Taylor Barnard con le barriere protettive in uscita di curva 9. L’inglese ha subito una perdita di aderenza al posteriore, provando subito a correggerla, senza però riuscire nell’intento e finendo dunque in ghiaia. Fortunatamente, quest’ultima ha frenato la corsa della vettura dell’Aix Racing, impedendole di scontrarsi con i cartelloni pubblicitari ad alta velocità.

Si è quindi ripartiti, dopo una breve pausa, con il cronometro fermo sui 23 minuti e 22 secondi. Sul tracciato sono tornate le dieci vetture già scese in pista prima dell’incidente di Barnard, tutte con il set di pneumatici già montanti in precedenza. Gli undici piloti non protagonisti dei primissimi minuti hanno seguito i colleghi dopo qualche giro di orologio.

Aron, messosi davanti a tutti prima della bandiera rossa in 1:25:385, è stato successivamente scavalcato da Hadjar, in vantaggio di quasi due decimi, e anche da Antonelli, per appena 39 millesimi. Dopo il primo tentativo, i primi tre sono seguiti da Maloney, Hauger, Colapinto, Miyata, O’Sullivan, Martins e Verschoor. E’ chiaro come, con queste temperature, tutti i piloti abbiano a disposizione un unico tentativo per poter registrare il proprio crono, per cui la fase finale si è fatta decisamente interessante.

L’azione è ricominciata ad otto minuti dal termine, con tutte le 21 monoposto rimaste di nuovo sul tracciato. Il leader del campionato si è rimesso a dettare il passo, con un velocissimo 1:24.766, precedendo un ottimo Miyata. Si è fatto sentire anche Colapinto, che ha sfiorato il miglior tempo per appena 6 millesimi. Meglio di lui ha subito fatto Crawford, che però ha mancato la prima piazza per soli due millesimi. Quinto invece Antonelli, ad un decimo dal tempo dell’estone. Non ha brillato invece Oliver Bearman, solo quindicesimo e a mezzo secondo dalla vetta.

Il prossimo appuntamento con la categoria cadetta è programmato per domani, quando, alle 14:15, scatterà la Sprint Race.

La classifica delle qualifiche di Formula 2 del GP di Spagna

Immagine di copertina: Formula 2 / X

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live