F2 | GP Russia: de Vries batte Latifi in qualifica e si prende altri quattro punti

F2
GP Russia: de Vries batte Latifi in qualifica e si prende altri quattro punti

Titolo cadetto sempre più vicino per l'olandese. Quarto Ghiotto di 27 Settembre 2019, 17:03

Come già avvenuto stamattina in F3, anche la pole position della F2 a Sochi ha il gusto di un titolo sempre più vicino. Per la quinta volta in questa stagione, Nyck de Vries è stato il più veloce di tutti nella mezzora di qualifica del venerdì conquistando altri quattro punti fondamentali per la vittoria del campionato. Anche nella categoria cadetta, l'avversario diretto del poleman ha segnato il secondo miglior tempo: Nicholas Latifi ha pagato 260 millesimi al pilota della ART, un gap piuttosto risicato ma molto pesante in questa situazione di classifica generale.

Al termine di una sessione che ha minacciato pioggia per diversi minuti, alle spalle dei due pretendenti al titolo si sono piazzati Callum Ilott e Luca Ghiotto. Il britannico ha messo a segno l'ennesima qualifica di spessore di questa stagione, in attesa di vedere se domani arriverà finalmente anche il primo podio in feature race, mentre il pilota italiano si è confermato nuovamente tra i più veloci della categoria, anche se il treno titolato se n'è andato ormai da diverse gare.

Ghiotto ha preceduto il compagno di squadra in Virtuosi, Guanyu Zhou, e la DAMS di Sérgio Sette Câmara: anche per la scuderia francese, che quest'anno ha perso il suo storico fondatore Jean-Paul Driot, quello di Sochi sarà un appuntamento molto importante in ottica classifica squadre. Per chiudere definitivamente i giochi in Russia servirà un miracolo, ma questo weekend dovrà quantomeno garantire a DAMS di arrivare con un buon vantaggio (ora i punti su Virtuosi sono 47) ad Abu Dhabi.

Quarta fila per Louis Délétraz e il primo dei tre piloti di casa qui impegnati, Nikita Mazepin, alla terza qualifica consecutiva in top 8. Jordan King e Nobuharu Matsushita hanno completato la top ten davanti a Mick Schumacher, solo 11° oggi dopo essersi ben piazzato in griglia negli ultimi tre appuntamenti. Non è andata meglio a Jack Aitken, che come tutti gli altri piloti dell'academy Renault si è presentato a Sochi con un casco celebrativo dedicato ad Anthoine Hubert: il britannico scatterà solo 12° dopo avere trovato traffico nell'ultimo tentativo lanciato.

Alle spalle di Aitken si sono collocate tre vetture italiane, ossia la Prema di Sean Gelael e le Trident di Giuliano Alesi e Ralph Boschung. 16° Artem Markelov, al rientro in F2 sulla Arden che fu dello sfortunato Hubert, mentre Matevos Isaakyan ha concluso 17° sulla Sauber-Charouz guidata in precedenza dal convalescente Juan Manuel Correa.

La corsa che potenzialmente assegnerà il titolo 2019 della F2 prenderà il via domani alle 15:45. Con 63 punti di vantaggio in classifica, de Vries dovrà guadagnarne almeno altri tre su Latifi per potersi fregiare del titolo cadetto già al termine della feature race.

Classifica:

Immagine copertina: fiaformula2.com



Condividi