F2 | GP Monaco 2022, Qualifiche: Liam Lawson in pole position, ma con il giallo delle bandiere gialle

Lawson è stato il più rapido di tutti, ma segnando il miglior tempo dopo l’incidente di Drugovich, che potrebbe rivedersi consegnata la pole position. Pourchaire è stato il più rapido del secondo gruppo.

Nel weekend monegasco di F2, Liam Lawson è stato il più rapido di tutti, andando così a conquistare la pole position che gli potrebbe valere – il condizionale è d’obbligo – la pole position nella Feature Race di domenica mattina. Il neozelandese ha però ottenuto il miglior tempo del Gruppo A, e della qualifica intera, in 1:21.229 con le bandiere gialle esposte sul rettilineo principale, dopo che Felipe Drugovich ha toccato il muro con la posteriore sinistra, in percorrenza dell’Anthony Noghes.

Il brasiliano, che si stava apprestando a segnare il miglior tempo assoluto, ha però parcheggiato la sua vettura contro il muretto dei box, lasciando così le bandiere gialle esposte. In questo frangente, oltre al pilota della Hitech, anche Ayumu Iwasa si è migliorato, andando a conquistare la seconda piazza proprio davanti al sudamericano.

L’attuale leader del campionato ha ottenuto il suo miglior tempo, il terzo del Gruppo A, in 1:21.348 che, in caso di penalizzazione dei due piloti che lo precedono, gli permetterebbe di andare a conquistare la seconda pole position della stagione, dopo quella registrata a Jeddah.

Quel che è certo, dunque, che i piloti che hanno partecipato al Gruppo A scatteranno dalle posizioni dispari della griglia di partenza con – al momento – questo ordine: Lawson 1°, Iwasa 3°, Drugovich 5°, Doohan 7°, Armstrong 9°, Hauger 11°, Boschung 13°, Williams 15°, Vesti 17° e Cordeel 19°, Bolukbasi 21°. Il turco ha pagato molto sia l’inesperienza, sia la mancanza di conoscenza del tortuoso tracciato monegasco, che lo ha portato a chiudere a oltre un secondo dal belga che lo precede.

Ancora qualifiche difficili per il norvegese della Prema che non è mai riuscito a trovare un buon ritmo in tutta la sessione, ritrovandosi così a occupare la seconda metà dello schieramento. Stava andando meglio a Boschung che invece per qualche minuto ha occupato le posizioni di vertice. Una toccata nell’ultimo giro lanciato gli ha invece negato la possibilità di potersi migliorare ulteriormente.

C’è anche un’investigazione in corso per quanto riguarda Williams, nello specifico per un caso di infrazione durante le manovre ai box, che potrebbero quindi portare a un’eventuale e ulteriore cambio della classifica, questa volta sul fondo. Così come il pilota di Trident, anche Cordeel è sotto la lente di ingrandimento per manovre scorrette all’interno della pit lane. Il belga ha ora un solo punto nella sua patente di guida prima di dover saltare un evento per squalifica dovuta a somma di infrazioni.

Per quanto riguarda il Gruppo B, invece, la migliore prestazione è andata a Théo Pourchaire che, se così dovessero rimanere le posizioni, si ritroverebbe a partire tre piazze davanti al suo rivale in campionato Felipe Drugovich. Il francese – vincitore qui lo scorso anno – ha fermato il cronometro sul tempo di 1:21.535, che si allinea tra la quarta e la quinta posizione del Gruppo A.

Il francese ha preceduto di quasi un decimo un ottimo Jüri Vips comparso solo nella parte finale della sessione. Ottima terza piazza per Enzo Fittipaldi che potrebbe così portare dopodomani a una terza fila tutta portoghese. Solo quarto è invece Jehan Daruvala che, come avvenuto a Barcellona, ha deciso di effettuare il giro più veloce qualche minuto prima rispetto alla concorrenza. L’ultimo della Top5 e quindi delle prime cinque file è Jake Hughes.

L’inglese è stato protagonista di un violento incidente alla chicane Louis Chiron. Con la sua vettura ha toccato prima il muretto interno sulla sinistra, rompendo la sospensione anteriore, perdendo la direzionalità e quindi andando a impattare a forte velocità contro il muretto a destra.

La vettura del Van Amersfoort Racing ha poi proseguito la corsa andandosi a fermare alla chicane delle Piscine. Questo ha costretto i commissari a esporre la bandiera rossa a un minuto dal termine, chiudendo anticipatamente la sessione.

https://twitter.com/Formula2/status/1530132390466707457

Nel Gruppo B, la classifica valida per la griglia di domenica è dunque così delineata: Pourchaire 2°, Vips 4°, Fittipaldi 6°, Daruvala 8°, Hughes 10°, Nissan 12°, Sargeant 14°, Novalak 16°, Sato 18°, Caldwell 20° e Verschoor 22°. L’olandese è l’unico a non aver oltrepassato la soglia del 107%, anche se alla luce di quanto accaduto lo scorso anno con il ben più lento Deledda, non dovrebbero esserci problemi per il pilota Trident nell’ammissione alle due gare.

F2 2022 - Monaco - Qualifiche A. Pole di Lawson
Classifica provvisoria del Gruppo A nelle qualifiche di Monaco di F2
F2 2022 - Monaco - Qualifiche B
Classifica provvisoria del Gruppo B nelle qualifiche di Monaco di F2

Immagine di copertina: FIA Formula 2 / Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS