F2 | GP Italia 2021, Gara 2: Beckmann di nuovo sprecone, domina Daruvala

Archiviata anche la seconda Sprint Race della F2 a Monza che ha visto nuovamente Beckmann partire primo e nuovamente un pilota diverso a vincere: questa volta ha trionfato Jehan Daruvala.

È Jehan Daruvala il vincitore della seconda Sprint Race del sabato di Monza di F2. Così come avvenuto questa mattina in Gara 1, con il secondo trionfo in categoria di Théo Pourchaire, anche per il pilota indiano si tratta della seconda affermazione nella serie cadetta.

E così come questa mattina ad essere beffato è sempre il David Beckmann, partito nuovamente in prima posizione, mantenuta però giusto il tempo di arrivare in Prima Variante. Il pilota della Carlin, una volta concluso il sorpasso ha seminato gli avversari involandosi verso il successo. Alle sue spalle lo storico secondo podio della Trident con Bent Viscaal e la Prema con Robert Shwartzman.

LA GARA

Allo spegnimento dei semafori David Beckmann non ha avuto uno scatto eccellente, come avvenuto in mattinata e, infatti, ha ceduto la propria prima posizione a Jehan Daruvala dopo le prime centinaia di metri. Alle spalle dei due, intanto, Bent Viscaal si è preso il terzo posto ai danni di Juri Vips.

Nel corso del primo giro Christian Lundgaard, proveniente dall’eccezionale rimonta di Gara 1, è finito in testacoda alla Roggia, scivolando così in fondo alla classifica. Nelle curve successive si è visto anche un fuori pista di Enzo Fittipaldi alla Lesmo 2 e un contatto tra Alessio Deledda e Marino Sato in entrata della chicane Ascari, il quale ha fatto perdere diverse posizioni al giapponese.

Le sportellate si sono perpetrate anche nella seconda tornata quando Marcus Armstrong e Ralph Boschung si sono toccati in curva 1, con l’elvetico costretto a tagliare la curva. Nel mentre, il neozelandese è stato anche costretto a cedere la posizione a Lirim Zendeli.

Il terzo giro ha visto protagonisti Théo Pourchaire e Oscar Piastri in una sfida per il settimo posto iniziata sul rettilineo del traguardo e andata avanti fino alla variante della Roggia, dove i due si sono più volte scambiati di posizione. Dietro di loro, pochi secondi dopo il passaggio alla seconda variante, un contatto tra i piloti della HWA Racelab ha portato Jake Hughes a finire in testacoda, insabbiandosi e ritirandosi dalla gara. Questo incidente ha costretto la direzione gara a esporre la Virtual Safety Car per un paio dei giri. Durante la neutralizzazione, anche Guilherme Samaia ha dovuto abbandonare la corsa, parcheggiando la sua Charouz all’entrata della corsia box.

Durante l’ottavo giro, Marcus Armstrong ha ricevuto una doppia penalità di 5 secondi per aver prima costretto un pilota ad abbandonare la pista e poi per essere entrato in contatto con un altro pilota. Nonostante la doppia ammenda, il pilota della DAMS non ha perso punti, avendo già concluso di per sé la corsa fuori dalla top-8.

Dopo alcuni attimi di calma, all’undicesimo giro Robert Shwartzmann, in seguito alla riduzione del distacco dal gruppo che lo precedeva, ha sopravanzato Juri Vips all’esterno della Roggia, prendendosi la quarta posizione. Poco dopo è stato il turno di Liam Lawson di rubare la posizione al pilota estone.

Al tredicesimo giro si segnala il primo tentativo di Viscaal di sopravanzare Beckmann alla staccata della prima variante, salvo dover poi rimandare il sorpasso decisivo solo alla diciannovesima tornata quanto il tedesco è stato autore di un duro bloccaggio alla frenata della stessa curva.

Intanto nell’ultimo terzo di gara un Pourchaire in difficoltà con le gomme ha permesso dapprima a Piastri di riprendersi il settimo posto al giro 14 e poi, al diciassettesimo, a Zhou di entrare in zona punti, dopo che il francese ha effettuato un bloccaggio delle ruote anteriori sempre alla prima variante.

La penultima tornata è stata decisiva per Robert Shwartzman che è riuscito ad acchiappare anche David Beckmann e quindi la zona podio, sopravanzando il portacolori di Campos all’Ascari. Lo stesso è stato poi sorpassato anche da Lawson, per il quarto posto, all’entrata della Parabolica-Alboreto.

Sotto la bandiera a scacchi, del 21° giro, Jehan Daruvala ha ottenuto la sua seconda vittoria in F2, precedendo Bent Viscaal che ha portato a podio la Trident per la prima volta da quando la categoria ha cambiato nome. La squadra diretta da Maurizio Salvadori, infatti, non vedeva una top-3 dal successo di Luca Ghiotto in Gara 2 a Sepang nel 2016. A chiudere il podio Robert Shwartzman che accorcia il distacco dalla vetta della classifica.

Quarto posto per Lawson, seguito da Beckmann, Vips con Piastri e Zhou a chiudere la zona punti.

F2 2021, GP Italia - Jehan Daruvala vince Gara 2
Risultati di Gara 2 del GP d’Italia 2021 di F2

Immagine di copertina: FiaFormula2.com / Formula Motorsport Limited

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM