F2 | GP Italia 2021, Gara 1: Pourchaire scappa verso la vittoria, rimonta grandiosa per Lundgaard

Théo Pourchaire ha conquistato il successo della prima gara di F2 a Monza, passando Vips a 6 giri dal termine e seminando il resto del gruppo in poche tornate.

Nella fredda mattina di Monza è andata in scena la prima delle tre gare italiane di F2 che ha visto tanti errori, tanti contatti, ma soprattutto la seconda vittoria stagionale per Théo Pourchaire. Il pilota francese ha sfruttato al meglio la seconda ripartenza dopo la Safety Car, sorprendendo Juri Vips e iniziando a scappare dalla concorrenza fino alla bandiera a scacchi. Sul podio con lui Guanyu Zhou in seconda posizione e Christian Lundgaard in terza, il quale era partito dalla diciannovesima casella in griglia. Quarto il leader del campionato e poleman di gara 3 Oscar Piastri.

LA GARA

Prima ancora del via, il rientrante Jake Hughes è stato costretto a farsi portare ai box dopo che la sua Dallara ha stallato in griglia, costringendolo così a partire dalla pit lane.

Allo spegnimento dei semafori il poleman David Beckmann non ha avuto lo scatto migliore, lasciando così la leadership a Juri Vips alla staccata della Prima Variante. Nel mentre, alle loro spalle, l’esordiente Enzo Fittipaldi ha bloccato le gomme alla prima staccata, finendo per colpire Marino Sato che a sua volta è entrato in contatto con Marcus Armstrong. Per il brasiliano la gra si è conclusa subito, mentre il giapponese ha accumulato cinque giri di ritardo stando fermo ai box.

Il secondo giro ha messo fuori uno dei protagonisti della zona punti. Sia Dan Ticktum che Théo Pourchaire sono finiti lunghi alla staccata della Prima Variante, ma, mentre il francese ha preferito tagliare la curva, l’inglese ha cercato di percorrerla finendo per essere tamponato e mandato in testacoda da Felipe Drugovich, anche lui lungo alla frenata. Il pilota della Carlin è rimasto quindi fermo in pista, costringendo la Safety Car a scendere in pista per la prima volta, mentre il brasiliano è tornato ai box per cambiare ala.

La vettura di sicurezza è rimasta in pista per un paio di tornate, al termine delle quali un altro contatto ha interessato le posizioni di vertice. In uscita dalla Prima Variante, Pourchaire ha avuto un’indecisione in accelerazione, che ha portato Liam Lawson a tamponarlo con conseguente danneggiamento dell’ala anteriore. Il neozelandese è stato poi costretto a rientrare ai box per la sostituzione, perdendo così, momentaneamente, la posizione in zona punti.

Pochi secondi più tardi, in uscita dalla Ascari, Felipe Drugovich si è reso nuovamente protagonista perdendo la propria vettura e finendo in testacoda contro le barriere. L’incidente ha portato la direzione gara ad esporre la Virtual Safety Car per una tornata.

Alla ripartenza, nel corso del settimo giro, un duro scontro ha interessato la coppia Prema con Robert Shwartzman che ha accompagnato fuori pista Oscar Piastri alla Lesmo 2 per prendersi la sesta posizione. Lo stesso australiano è stato anche coinvolto in una serie di botta e risposta con Daruvala nel corso del giro successivo.

Il decimo giro è stato uno dei punti cardine della gara di Pourchaire che, mettendo sotto pressione David Beckmann che conservava la seconda posizione, ha costretto il tedesco all’errore alla prima curva, prendendosi così la piazza d’onore. Lo sbaglio del neo-pilota Campos lo ha portato a cedere posizione anche a Zhou, salito sul podio.

Poco più tardi, all’Ascari, un altro testacoda ha visto protagonista Roy Nissany, rimasto poi bloccato al centro della pista. In direzione gara hanno optato dapprima per una Virtual Safety Car, per poi passare alla Safety Car.

Neutralizzazione durata solo tre giri, durante i quali è stata inflitta una penalità di cinque secondi a Shwartzmann per aver sorpassato diversi piloti al via della gara, oltrepassando la linea bianca.

Allo sventolio della bandiera verde è stato proprio il russo ad effettuare il primo sorpasso, sorprendendo Beckmann per la quarta posizione, sopravanzato poco dopo pure da Zendeli.

Il sorpasso più importante si è però verificato al giro 15 con Pourchaire che ha sopravanzato Vips alla prima Variante. L’estone in difficoltà ha rischiato pure di perdere la seconda piazza a vantaggio di Zhou. La ripartenza è stata negativa anche per Alessio Deledda che ha perso la sua decima piazza e quindi anche la possibilità di partire davanti a tutti in Gara 2.

Il cinese non ha però dovuto aspettare troppo per guadagnarsi la seconda piazza, ottenendola al diciottesimo giro dopo un bloccaggio di Vips alla prima curva che gli ha fatto perdere anche la terza posizione a vantaggio di Shwartzman e la quarta a favore di Lundgaard.

L’ultimo ritiro da annotare è quello di Zendeli, a causa di un problema, nella via di fuga della Roggia. La vettura ferma non ha costretto l’intervento della vettura di sicurezza, facendo finire così la gara in regime di bandiera verde.

Sotto la bandiera a scacchi è stato quindi Pourchaire a transitare per primo, conquistando la seconda vittoria in carriera in F2, con più di quattro secondi di vantaggio su Zhou. Terzo posto per Lundgaard al terzo podio stagionale.

Quarta piazza per il leader della classifica Oscar Piastri che perde solo quattro punti dal cinese di Uni Virtuosi. Ora il distacco tra i due è di soli 5 lunghezze.

Segue Liam Lawson che ha recuperato fino alla quinta piazza dopo la rottura dell’ala anteriore, quindi Shwartzman scivolato dal terzo al sesto posto con la penalità di cinque secondi. A chiudere la zona punti ci sono Bent Viscaal e Juri Vips. Questo pomeriggio a partire in prima fila, invece, ci saranno Jehan Daruvala, giunto nono, e David Beckmann che tenterà di sfruttare meglio di questa mattina, la nuova partenza al palo.

Undicesima piazza per Marcus Armstrong con i piloti HWA a seguire che vedono Hughes e Deledda nell’ordine. Boschung e Sato gli ultimi due piloti a finire la gara, anche se doppiati.

F2 2021 - GP Italia, Gara 1
La classifica di Gara 1 di F2 a Monza.

Immagine di copertina: FiaFormula2.com / Formula Motorsport Limited

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM