F2 | GP Gran Bretagna, Luca Ghiotto vince di forza Gara 1 a Silverstone!

F2
GP Gran Bretagna, Luca Ghiotto vince di forza Gara 1 a Silverstone!

Grande gara dell'italiano, che si prende la leadership al via e vince il duello con Latifi di 13 Luglio 2019, 17:55

L'inno italiano risuona sul podio della Formula 2. Luca Ghiotto vince Gara 1 del Gran Premio di Gran Bretagna della Formula 2, davanti a Nicholas Latifi (DAMS) e al compagno Guanyu Zhou, dopo una corsa dominata.

Il pilota italiano del team UNI-Virtuosi, partito in prima fila, conquista la prima posizione al via sul compagno, poleman ieri, involandosi davanti a tutti. L'unico momento di difficoltà per Ghiotto arriva nel momento della sosta ai box, dalla quale esce tallonato da Nicholas Latifi. Il canadese riesce anche a portarsi in prima posizione grazie alle gomme più calde, ma deve desistere sul successivo attacco alla curva Stowe dell'italiano, che se ne va indisturbato. Il suo vantaggio aumenta giro dopo giro e l'unico piccolo rammarico di una gara condotta alla grande è quello del giro più veloce, che finisce per pochi decimi nelle mani di Sergio Sette Camara (DAMS), quarto al traguardo.

Seguono Aitken (Campos) quinto, Deletraz (Carlin), Ilott (Sauber Junior Team), Matsushita (Carlin) e King (MP Motorsport).

In classifica Ghiotto sale in terza posizione a 122 punti, dietro De Vries (160), e Latifi (133).

CRONACA

Il primo colpo di scena arriva prima dell'inizio della gara con Sean Gelael escluso dalla Feature Race per un contatto nelle libere con Deletraz.

Partenza con Ghiotto che balza davanti a Zhou mentre Sette Camara scavalca Latifi, col canadese che si riprenderà di forza la terza posizione metà del primo passaggio. Dietro Hubert resta fermo in griglia mentre Schumacher va lungo in curva 1 e rientra in fondo al gruppo.

Mentre alcune gocce di pioggia scendono su Silverstone Ghiotto si libera del compagno di squadra resistendo ad un primo assalto durante il primo giro. Già nel secondo arriva la prima bandiera gialla per Boccolacci, fermo con la Trident con l'ala anteriore danneggiata. Hubert, riportato in pit, è ripartito distanziato di un giro. 

Le posizioni si delineano con le UNI-Virtuosi di Ghiotto e Zhou che comandano davanti alle Dams si Latifi e Sette Camara e alle Carlin di Deletraz e Matsushita. Tra il quarto ed il quinto giro Ghiotto raddoppia il vantaggio sul compagno di squadra, portandolo fuori dalla zona DRS con un secondo e mezzo di vantaggio. 

Alla fine del sesto giro rientra quasi mezza griglia ai box per il pit. Ghiotto, Sette Camara, Matsushita, Kinh, Mazepin restano in pista tra i primi. Durante il pit Latifi è più veloce di Zhou e porta il pilota della DAMS davanti a quello della UNI-Virtuosi. Problemi anche per Giuliano Alesi che resta fermo in pitlane.

Un giro più tardi rientrano gli altri piloti: Ghiotto rientra tallonato da Latifi che in tutto il primo giro gli soffia sul collo. All'inizio del nono passaggio, complice un leggerissimo bloccaggio dell'italiano a Brooklands, Latifi passa in testa. Ghiotto però non demorde, resta attaccato alla Dams e alla fine dell'11° giro ripassa a Stowe in testa alla gara. Con il giro successivo prende spazio non lasciando possibilità al canadese per un nuovo contrattacco. Il ritmo dei primi due è indiavolato con Tatiana Calderon, seconda dietro Mazepin ancora senza sosta, che viene riavvicinata rapidamente. L'italiano passa la colombiana sull'Hangar Straight sfruttando anche il DRS, mettendola tra sé e Latifi.

Il canadese ci mette quasi un giro intero per superare la pilotessa del team Arden e, mentre Ghiotto fa segnare il giro più veloce in 1:42.386, passa con due secondi e mezzo di ritardo sull'italiano. 

Dopo 17 giri Mazepin, che si deve ancora fermare, comanda con 8.3 su Ghiotto, il quale precede di 2.2 Latifi che fa segnare il giro più veloce, Zhou, Sette Camara, Calderon (deve fermarsi anche lei), De Vries, Aitken, Deletraz e Ilott.

Ghiotto si riprende il GPV nel 18° passaggio in 1:42.044 ma viene subito scavalcato da Sette Camara, che scende a 1:41.753. Intanto le leggere gocce di pioggia continuano a scendere su Silverstone. L'italiano però non ci sta e si ripete in 1:41.687 subito dopo, portando a 2.7 il vantaggio su Latifi. 

In attesa della sua fermata, Mazepin resta in testa dopo 20 passaggi con un vantaggio che cala giro dopo giro su Luca Ghiotto. Ora è di 4.6 secondi. Il russo entra ai box al termine del 21° passaggio lasciando la testa della corsa a Ghiotto. La gara nella gara per il giro più veloce continua, con Latifi che scende a 1:41.561. Dietro di loro la battaglia è tra Zhou e Sette Camara continua, mentre Ghiotto ancora una volta fa colorare di fucsia la riga dei tempi: 1:41.530.

A sei giri dal termine l'italiano del team UNI-Virtuosi ha 3.6 di vantaggio su Latifi e 7.3 sul compagno di squadra Zhou che, nel frattempo, si è liberato di Sette Camara il quale, per contro, si prende il GPV in 1:40.858 strappandolo a Ghiotto.

Dietro i primi quattro ottimo il recupero di Aitken che passa De Vries per la quinta posizione. Seguono Deletraz, Ilott, Matsushita e King nei primi dieci. 

A tre giri dal termine il vantaggio di Ghiotto sale a 5.1, ma quello su cui è impegnato è il giro più veloce. Nel 27° giro fa segnare 1:41.173 ma mancano ancora tre decimi, nel penultimo gira in 1:41.692.

Ultimo passaggio: il giro veloce scappa ma la vittoria no! Luca Ghiotto vince Gara 1 del GP di Gran Bretagna davanti a Nicholas Latifi (DAMS) e Guanyu Zhou (UNI-Virtuosi). Seguono Sette Camara, Aitken, De Vries, Deletraz, Ilott, Matsushita e King. Proprio al termine della gara Mazepin viene colpito da Maini dovendosi ritirare.

In classifica De Vries sale a 160 davanti a Latifi (133), Ghiotto (122), Sette Camara (121) e Zhou (104).

Segue il risultato di gara e che dire... aspettiamo Luca sulla nostra rubrica Focus!

Immagine: Dutch Photo Agency



Condividi