F2 | GP Gran Bretagna 2024: finalmente Antonelli! Kimi domina una Sprint Race funestata dalla pioggia e dalle interruzioni

F2 | GP Gran Bretagna 2024: finalmente Antonelli! Kimi domina una Sprint Race funestata dalla pioggia e dalle interruzioni

Formula 2
Tempo di lettura: 4 minuti
di Simone Casadei
6 Luglio 2024 - 15:36
Home  »  F2

Capolavoro del bolognese in una gara complicatissima, a causa della forte pioggia e delle numerose Safety Car. Ritirato invece Bearman

Giornata storica per Andrea Kimi Antonelli. All’ottavo round della stagione 2024 di Formula 2, il diciassettenne junior della Mercedes trionfa per la prima volta nella categoria cadetta, imponendosi di forza in condizioni tutt’altro che semplici nella Sprint del GP Gran Bretagna 2024.

Notevole il distacco rifilato a Zane Maloney, che torna sul podio dopo un periodo piuttosto buio. Terzo giunge Gabriel Bortoleto, a seguito di una lotta incredibile col compagno Kush Maini, scavalcato proprio alle ultime curve. Ottimo bottino per il brasiliano, che sfrutta i ritiri di Paul Aron e Isack Hadjar per recuperare in classifica. A secco anche Oliver Bearman, fermatosi dopo un errore alla curva Copse. La Prema si può dunque godere la seconda vittoria consecutiva nella gara breve del sabato, dopo il successo del pilota FDA di settimana scorsa in Austria.

La Sprint Race

Dopo la posticipazione della gara di Formula 3 di questa mattina, il cielo rimane minacciosissimo sopra Silverstone, ma non impedisce l’avvio della gara, comunque su gomme da bagnato e dietro Safety Car. La partenza è quindi lanciata, con Antonelli che mantiene la leadership davanti a Maloney e Maini, mentre c’è subito bagarre per la quarta posizione tra Crawford, Bortoleto e Bearman. Il britannico arriva a contatto col brasiliano in curva 4, danneggiando la bandella sinistra dell’ala anteriore. Il junior della McLaren si sbarazza poi del pilota Dams con un super sorpasso all’esterno delle Becketts. Tante invece le difficoltà per il pilota FDA, scavalcato nel giro di poche curve da Colapinto, Hauger e Martins.

Alle sue spalle, battaglia per la decima posizione tra Hadjar e Aron, con il francese che mantiene la top 10 e va anche all’attacco di Bearman alla Stowe, non riuscendo ad avere la meglio. All’inizio del terzo giro, viene esposta la Virtual Safety Car, per recuperare il detrito lasciato in pista dalla Prema numero 3. Le condizioni, nel frattempo, peggiorano drasticamente. Non ne risente Aron, che supera Hadjar e tenta di risalire la china dopo la brutta qualifica di ieri. Poco dopo, la direzione gara impone prima la Safety Car e poi la bandiera rossa: troppo complicato correre in queste condizioni, con pioggia battente e visibilità parecchio ridotta. Sprint Race dunque sospesa dopo appena 4 giri.

Dopo una decina di minuti in pit lane, la gara riparte, di nuovo alle spalle della vettura di sicurezza. A seguito di due giri dietro l’Aston Martin Vintage guidata da Maylander, si riaccende la battaglia in pista. Martins scavalca subito Hauger e, poco dopo, Colapinto, per prendendosi la sesta posizione, mentre le due Invicta di Maini e Bortoleto combattono per la medaglia di bronzo. Comminato nel mentre un drive through a Cordeel, per aver ecceduto il limite di velocità in corsia box. All’ottavo giro, è di nuovo Safety Car, dopo che entrambi i contendenti al titolo Aron e Hadjar sono costretti al ritiro, insieme a Josep Maria Marti. Contatto in curva 4 tra lo spagnolo e l’estone, che procedeva più lentamente dopo essere stato superato da O’Sullivan, mentre il francese la perde alla Copse rimanendo bloccato nella ghiaia.

Le ostilità riprendono al tredicesimo giro, con Bearman e Hauger protagonisti di un bel duello nelle prime curve, che vede prevalere il britannico. Poco dopo però, lo stesso pilota Prema scivola in fondo al gruppo, dopo un testacoda alla Copse. Antonelli davanti allunga su Maloney, mentre è vivacissima la sfida per il terzo posto tra le due Invicta e Martins. Lo stesso si può dire per la lotta per la decima posizione, che vede coinvolti Miyata e Durksen. Davanti perde terreno Martins, che dopo un errore viene successivamente tamponato da O’Sullivan. Oltre al francese si ritira anche Bearman. È di nuovo richiesto l’intervento della VSC.

Raggiunto quasi il limite di tempo per questa Sprint Race, non si contano più i giri ma i minuti restanti, che alla ripartenza sono poco più di quattro. Alla 1, Durksen va in testacoda, abbandonando definitivamente la battaglia per i punti. A due tornate dalla fine, Crawford e Colapinto si contendono la quinta piazza, scambiandosela tra la Stowe e la chicane finale. Dopo una gara dominata, Andrea Kimi Antonelli conquista la sua prima vittoria in Formula 2, seguito da Maloney e da Bortoleto, che supera Maini proprio all’ultima curva.

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live