F2 | GP Gran Bretagna 2021, Sprint Race 1: Super vittoria di Robert Shwartzman

Seconda vittoria stagionale per Shwartzman, in una gara piena di Safety Car. Vips e Lundgaard sul podio, Zhou out e Piastri leader del campionato.

Robert Shwartzman vince la Sprint Race 1 del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 2 al termine di una gara comandata dall’inizio alla fine, nonostante ci sia stato bisogno dell’intervento della Safety Car per ben tre volte durante i 21 giri della gara.

Di queste tre neutralizzazioni, la prima è arrivata subito dopo la partenza, dove Shwartzman è stato autore di un ottimo scatto che dalla quarta posizione gli ha consentito di issarsi in testa alla gara, mentre alle sue spalle Guanyu Zhou va in testacoda non riuscendo più a ripartire, terminando la sua gara dopo pochi metri e con uno 0 pesantissimo che gli fa perdere la leadership del campionato. Non solo Zhou, ma il primo ingresso della Safety Car è stato reso necessario anche per il ritiro di Roy Nissany, finito nella ghiaia dopo un contatto con Lundgaard.

Le due neutralizzazioni successive sono arrivate anch’esse per due testacoda di Alessio Deledda e Guillherme Samaia, rispettivamente al quinto e undicesimo giro. Nonostante queste interruzioni, Shwartzman ha mantenuto la lucidità necessaria per non perdere la leadership della gara, imponendo il suo ritmo e involandosi sotto la bandiera a scacchi verso la sua seconda vittoria stagionale dopo quella arrivata a Baku, anche in quel caso nella Sprint Race 1.

Nulla da fare per Jüri Vips e Christian Lundgaard, sul podio in seconda e terza posizione, incapaci di contenere il ritmo del pilota russo della Prema in testa alla gara.

Quarto posto per Felipe Drugovich, capace di difendersi con le unghie dalla pressione di Theo Pourchaire e Oscar Piastri, molto pressanti alle sue spalle sul finale di gara non riuscendo però a scavalcare il pilota brasiliano, dovendosi dunque accontentare della quinta e sesta posizione al traguardo, con Piastri che ha ottenuto il giro più veloce della gara al penultimo giro in 1:42.498, soffiando i due punti aggiuntivi al suo compagno di squadra alla Prema Shwartzman.

Settimo posto per Liam Lawson, uscito sconfitto dal duello con Piastri andato in scena a inizio gara, mentre Dan Ticktum completa la zona punti in ottava posizione. Nono posto per Marcus Armstrong davanti a Richard Verschoor, capace di approfittare dell’ultima neutralizzazione per effettuare un pit stop utile a montare un nuovo set di gomme morbide, sfruttandole a dovere per risalire fino al decimo posto, valevole per la pole position nella Sprint Race 2 di oggi pomeriggio. Gara sottotono per Jehan Daruvala, solamente 12° al traguardo, mentre Matteo Nannini ha chiuso al 15° posto dopo aver tentato a sua volta la carta del pit stop in occasione dell’ultima Safety Car.

Classifica Sprint Race 1:

F2
F2
Formula 2

Dopo questa gara la classifica del campionato cambia completamente, con Piastri che guadagna la testa del campionato con 83 punti contro gli 81 di Shwartzman, entrambi davanti a Zhou, fermo a 78 punti e scivolato in terza posizione dopo il ritiro in questa gara. Jüri Vips segue in quarta posizione a quota 75, formando così un ristretto gruppo di quattro piloti racchiusi in otto punti: segno che, nonostante il format del weekend sia molto discutibile, anche quest’anno la Formula 2 sta regalando un bel campionato!

Immagine: Twitter / Formula 2

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM