F2 | GP Belgio: vittoria e leadership per Shwartzman nella sprint race, Ilott out

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Successo senza appello per il russo, mentre il britannico viene spinto fuori da Tsunoda al primo giro


Dopo tre weekend di discreta sofferenza, Robert Shwartzman è tornato al successo in F2 a Spa-Francorchamps riprendendosi anche la testa della classifica generale.

Un successo senza discussioni per il russo del team Prema, che ha preso il comando approfittando della collisione del quarto giro tra Roy Nissany e Dan Ticktum e mettendo insieme un grande vantaggio sin dai primi metri successivi alla safety car, intervenuta per rimuovere la Trident dell’israeliano danneggiata contro le barriere di Les Combes.

Un netto 17-0 per Shwartzman nei confronti del compagno di academy Ferrari, Callum Ilott. Il britannico è rimasto coinvolto nella bagarre di centro gruppo alla partenza, venendo tamponato da Yuki Tsunoda a Malmedy. Finita contro le barriere interne, la #4 del team Virtuosi non è più riuscita a riprendere la via della pista causando una prima safety car.

FDA che festeggia anche il secondo posto di Mick Schumacher, eccelso nel confronto con la pattuglia di piloti che si è giocata i posti sul podio alle spalle di Shwartzman. Il tedesco ha percorso diversi giri alle spalle di Ticktum, finché l’ala danneggiata della DAMS #2 non ha consumato irrimediabilmente le gomme del britannico portandolo alla caduta libera in classifica. Una volta superato Ticktum, anche Schumacher ha corso una gara solitaria, chiudendo con nove secondi di distacco dal compagno di squadra e con due di vantaggio su Guanyu Zhou.

Per il cinese di scuola Renault è arrivato un altro podio senza vittoria, partito dalla prima fila dello schieramento. Una partenza a ruote fumanti lo ha relegato inizialmente in quinta posizione ma Zhou è riuscito a risalire la classifica mantenendo un posto da protagonista anche nella generale di campionato.

Per la quarta piazza si è consumata un’autentica battaglia senza quartiere che ha visto uscire vincitore Nikita Mazepin, penalizzato di cinque posizioni in griglia con la condizionale a seguito dell’episodio nel parco chiuso di ieri, quando ha colpito il cartello del secondo posto con la sua vettura. Il russo ha preceduto l’altra Hitech, quella di Luca Ghiotto, e Louis Délétraz, competitivo ad inizio gara ma poi incapace di tenere il passo dei migliori.

Zona punti completata da un ottimo Christian Lundgaard in rimonta e da Artem Markelov, per la prima volta all’interno delle posizioni utili per la classifica in una stagione davvero difficile. Il pilota del team HWA ha beneficiato della penalità inflitta a Tsunoda per l’incidente con Ilott, con il vincitore della feature race retrocesso in nona piazza davanti a Ticktum.

Partito dalla pit lane per uno stallo del motore nel giro di ricognizione, Jüri Vips ha dato ennesimo sfoggio del suo talento concludendo 11° in scia al compagno di squadra. C’è da scommettere che il talento di casa Red Bull sarà protagonista nella lotta per i punti già da Monza.

Occasione sfumata per Nissany, partito dalla pole ma coinvolto nell’incidente con Ticktum al quarto giro. Il pilota del team Trident ha cercato di difendersi all’interno di Les Combes ma Ticktum non ha calato l’acceleratore pur essendo finito fuori pista. Il rimbalzo sul cordolo della DAMS #2 ha provocato il contatto definitivo. Ritiro anche per Marcus Armstrong, all’ennesimo capitolo di un 2020 desolante dopo i due appuntamenti austriaci, e per Marino Sato, colpito da Jehan Daruvala alla Bus Stop: l’indiano ha ricevuto 10 secondi di penalità, finendo 16°.

Non ha preso parte alla gara Nobuharu Matsushita, la cui vettura è stata irreparabilmente danneggiata nell’incidente di ieri con Felipe Drugovich. Il giapponese aveva anche ricevuto una penalità di tre posizioni in griglia in quanto ritenuto responsabile dell’accaduto.

La nuova classifica di campionato vede Shwartzman al comando con 132 punti, seguito da Ilott con 122, Tsunoda con 111, Schumacher con 106 e Mazepin con 101. Tra le squadre, Prema ha preso un piccolo margine su Virtuosi portandosi a +24 dopo la doppietta odierna. Mancano ancora cinque round alla conclusione del campionato cadetto e l’esito delle due classifiche è ancora ben lungi dall’essere deciso.

Appuntamento con l’ottavo round della stagione alla settimana prossima, con il Gran Premio d’Italia a Monza.

Classifica di gara:

Campionato piloti:

Campionato squadre:

Immagine copertina: Prema Twitter

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F2 | GP Belgio: vittoria e leadership per Shwartzman nella sprint race, Ilott out 5
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE