F2 | GP Bahrain: Ilott stacca tutti e si prende la pole

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Quattro punti fondamentali per il britannico, Schumacher solo decimo


Quinta pole stagionale in F2 per Callum Ilott, che anche nella feature race del Gran Premio del Bahrain scatterà davanti a tutti. Una prestazione fondamentale soprattutto in virtù dei quattro punti bonus, con i quali il britannico del team Virtuosi si è portato a -18 da Mick Schumacher in campionato.

Con il suo 1:41.479, Ilott ha staccato di oltre tre decimi Felipe Drugovich. Il brasiliano del team MP ha conquistato la prima fila per la terza volta in questa stagione d’esordio nella categoria cadetta.

Seconda fila per la DAMS di Dan Ticktum e la ART di Marcus Armstrong, a cui la lunga pausa dopo Sochi sembra avere portato benefici. Il neozelandese, con il quarto posto, ha replicato la sua miglior prestazione in qualifica già ottenuta al Mugello.

A differenza di Ilott, gli altri pretendenti al titolo non hanno trovato una prestazione competitiva sul giro secco. Il capoclassifica Mick Schumacher non è andato oltre il decimo posto, Robert Shwartzman ha concluso 14° (ma le sue qualifiche negative non sono una novità…) e Yuki Tsunoda non ha nemmeno segnato un tempo dopo essere finito in testacoda alla curva 13 nei primi minuti della sessione. La Dallara #7 del team Carlin si è spenta e il nipponico dell’academy Red Bull non è più riuscito a farla ripartire, causando anche una bandiera rossa.

Terza fila per Guanyu Zhou e la sorpresa Giuliano Alesi, rimasto fermo a poco più di un minuto dalla bandiera a scacchi per un’avaria al motore ma comunque autore (di gran lunga) della sua miglior prestazione in qualifica del 2020.

Settimo Nikita Mazepin, il più veloce di tutti nelle prove libere del mattino, davanti a Jehan Daruvala e Christian Lundgaard. Buono il 16° posto all’esordio di Théo Pourchaire, proveniente dalla F3 e capace subito di portare il team HWA ad uno dei migliori piazzamenti di questo difficile 2020. 18° il rientrante Sean Gelael, mentre Luca Ghiotto ha concluso mestamente 20° con appena otto giri completati.

L’appuntamento con la feature race di Sakhir è per le 10:10 italiane di domani. Sarà la solita gara prettamente incentrata sul consumo delle gomme, anche se Pirelli in questa occasione ha portato le due mescole più dure della gamma, accantonando la Soft utilizzata con scarso successo negli anni scorsi.

Classifica:

Immagine copertina: fiaformula2.com

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Federico Benedusi
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE